POMERIGGIO CINQUE

Cacciato di casa dal fratello perché gay

A Pomeriggio Cinque la storia di Sergio, che però viene smentita dal fratello: quale sarà la verità?

Condividi
"Come si fa a buttare un disabile in mezzo alla strada? Ce l'avete un cuore?". A Pomeriggio Cinque l'appello di Sergio, 58 anni, invalido al 100 per cento e costretto a vivere in uno scantinato dal fratello, che lo ha cacciato di casa perché è omosessuale.

"Mi sveglio con le lucertole in faccia, la mia toilette è un secchio d’acqua che butto nella fogna". Sergio, che soffre anche d'asma, è finito al pronto soccorso e i medici gli hanno trovato dei morsi di topi.

L'inviata di Pomeriggio Cinque incontra uno dei fratelli, che però smentisce la versione di Sergio: "Se non ha soldi non è colpa nostra, glieli abbiamo prestati ma lui per vent'anni ha solo comprato belle macchine".

TUTTE LE ULTIME NOTIZIE SU MEDIASET PLAY MAGAZINE
19 febbraio 2019
Copyright © 1999-2020 RTI S.p.A. Business Digital – P.Iva 03976881007 – Tutti i diritti riservati – Per la pubblicità Mediamond S.p.a. RTI spa, Gruppo Mediaset – Sede legale: 00187 Roma Largo del Nazareno 8 – Cap. Soc. € 500.000.007,00 int. vers. – Registro delle Imprese di Roma, C.F.06921720154