CRONACA

Bari, la protesta degli chef: "Se riapriamo, falliamo"

A Pomeriggio Cinque il collegamento con i proprietari dei ristoranti del capoluogo pugliese preoccupati per la riapertura delle attività commerciali il 18 maggio

Condividi
"Il 18 maggio dovremmo riparire, ma siamo preoccupati sul come riapriremo. Chiediamo liquidità, non basta defiscalizzare per tre mesi. Gli altissimi costi di gestione non ci permettono di rientrare delle spese: servono degli aiuti immediati". Daniele Caldarulo, in collegamento con Pomeriggio Cinque, è uno degli chef di Bari in protesta per l'imminente riapertura dei locali.

I proprietari dei ristoranti sono preoccupati delle misure che devono adottare per rimanere aperti, che secondo loro li metteranno in difficoltà per l'aumento dei costi e la riduzione dei posti a sedere. "È un momento molto difficile per noi", sottolinea lo chef.

TUTTE LE ULTIME NOTIZIE SU MEDIASET PLAY MAGAZINE
12 maggio 2020
Copyright © 1999-2020 RTI S.p.A. Business Digital – P.Iva 03976881007 – Tutti i diritti riservati – Per la pubblicità Mediamond S.p.a. RTI spa, Gruppo Mediaset – Sede legale: 00187 Roma Largo del Nazareno 8 – Cap. Soc. € 500.000.007,00 int. vers. – Registro delle Imprese di Roma, C.F.06921720154