PLAY CULT

Mike Bongiorno: la vita, la carriera e i programmi tv di Super Mike

Super Mike è stato il re dei quiz della televisione italiana: rivediamo alcuni momenti della sua carriera attraverso i video del nostro archivio Play Cult

Condividi
L’8 settembre di dieci anni fa ci lasciava Mike Bongiorno, tra i più grandi presentatori della televisione italiana. Dalla Rai a Mediaset, Mike è stato protagonista di una carriera meravigliosa, oltre 50 anni alla conduzione di fortunati e popolari programmi, come Lascia o raddoppia?, Rischiatutto e La ruota della fortuna, prima per il servizio pubblico, poi per la neonata emittente privata Telemilano, divenuta Canale 5. Per celebrarlo in questa ricorrenza, ripercorriamo la sua carriera attraverso i video del nostro archivio Play Cult.

I primi anni
Michael Nicholas Salvatore Bongiorno nasce a New York il 26 maggio 1924 e a 5 anni si trasferisce a Milano, dalla famiglia della madre. Quando comincia la seconda guerra mondiale si unisce alle staffette partigiane ma viene catturato dai tedeschi e trascorre sette mesi nel carcere di San Vittore, a Milano, dove conosce Indro Montanelli, anche lui detenuto. Qui sotto il momento in cui i due ricordano il loro primo incontro ai Telegatti del 1987.
Trascorre ancora un periodo in un campo di concentramento austriaco prima di essere liberato e tornare negli Stati Uniti. Nel 1953 si trasferisce definitivamente in Italia, per dare battesimo alla neonata televisione italiana.

Gli esordi
Il 3 gennaio 1954, alle 14.30, Mike Bongiorno debutta sul primo canale con Arrivi e partenze, nel primo giorno di trasmissioni della televisione nazionale italiana. Il primo enorme successo arriva subito dopo, con Lascia o raddoppia?: Mike diventa uno dei volti più noti al pubblico italiano. Nel 1963 arriva la prima di 11 conduzioni del Festival di Sanremo, l’ultima nel 1997. Dopo il successo ottenuto con Rischiatutto e altri programmi, alla fine degli anni Settanta si trasferisce a Fininvest, nella neonata televisione privata di Silvio Berlusconi.
Il successo in Mediaset
I sogni nel cassetto, Bis, Superflash, Pentatlon, TeleMike, Parole d’oro: Super Mike, come viene ormai chiamato affettuosamente dal pubblico, viene incoronato il re dei quiz della televisione italiana. Conduce anche sei edizioni televisive dei Telegatti, durante le quali premia i colleghi più famosi dell'epoca, da Corrado, a Maurizio Costanzo, a Pippo Baudo. Nel 1989 inizia poi la conduzione del programma più longevo in assoluto, pietra miliare di Mediaset: La ruota della fortuna, che andrà in onda per 3200 puntate fino al 20 dicembre 2003. Amatissimo dal pubblico per il suo stile unico e il suo modo di interagire con i concorrenti, Mike ha dato vita ad alcuni dei momenti televisivi più esilaranti, come la celebre risposta scorretta di un suo concorrente sulle amazzoni.
Gli anni Duemila
Mike Bongiorno continua a presentare e condurre numerose trasmissioni, da Viva Napoli ad Allegria! e I tre tenori, da Paperissima Sprint a Striscia la Notizia, fino agli ultimi successi con i giochi a premi, Genius e Il migliore, trasmessi fino al 2007, arrivando così al suo 53esimo anno di carriera televisiva.

L’8 settembre 2009, durante un periodo di vacanza a Monte Carlo, viene a mancare improvvisamente per un attacco di cuore, all'età di 85 anni. Pochi giorni dopo, al duomo di Milano, oltre 10mila persone danno il loro ultimo saluto al loro Super Mike.

A dieci anni dalla sua scomparsa, Mediaset dedica al grande presentatore una programmazione speciale, sabato 7 settembre con il Mike Day, facendo rivedere i programmi più seguiti di Mike Bongiorno.
06 settembre 2019
Copyright © 1999-2018 RTI S.p.A. Business Digital – P.Iva 03976881007 – Tutti i diritti riservati – Per la pubblicità Mediamond S.p.a. RTI spa, Gruppo Mediaset – Sede legale: 00187 Roma Largo del Nazareno 8 – Cap. Soc. € 500.000.007,00 int. vers. – Registro delle Imprese di Roma, C.F.06921720154