PERSONAGGI

Cristiana Pedersoli ricorda il papà Bud Spencer

In un'intervista al Corriere della Sera, la secondogenita di Carlo Pedersoli racconta alcuni episodi della vita privata della sua famiglia

Condividi
"Avevo bisogno di mettere per iscritto il mio papà e i miei ricordi, perché la figura di Bud Spencer era troppo predominante. Volevo raccontare che era altro. Era mio padre". Così Cristiana Pedersoli, secondogenita dell'attore, imprenditore, atleta Carlo Pedersoli, spiega al Correre della Sera perché ha deciso di scrivere un libro sul rapporto con il padre.

L'artista 57enne parla dei suoi ricordi e dell'amicizia tra il padre e Mario Girotti, con il quale sotto pseudonimo hanno formato una delle coppie più famose del cinema italiano: Bud Spencer e Terence Hill. "È come uno zio. Quando avevo dieci anni ero innamorata di lui, era di una bellezza incredibile, con modi sempre gentili e affabili", racconta nell'intervista, "ogni tanto viene a cena a casa di mamma, ci lega un affetto profondo". Nel video qui in alto di Play Cult, ecco come è nato il sodalizio tra i due.

TUTTE LE ULTIME NOTIZIE SU MEDIASET PLAY MAGAZINE
12 giugno 2020
Copyright © 1999-2020 RTI S.p.A. Business Digital – P.Iva 03976881007 – Tutti i diritti riservati – Per la pubblicità Mediamond S.p.a. RTI spa, Gruppo Mediaset – Sede legale: 00187 Roma Largo del Nazareno 8 – Cap. Soc. € 500.000.007,00 int. vers. – Registro delle Imprese di Roma, C.F.06921720154