PLAY CULT

Caso Regeni, la mamma Paola contro Roberto Vecchioni

Nel nuovo album del cantautore è contenuto un brano dedicato al ricercatore morto in Egitto, ma la famiglia non ha apprezzato

Condividi
"Quella canzone non rispecchia i nostri sentimenti". Con queste parole Paola Deffendi, la mamma di Giulio Regeni, si era rivolta dal Salone del Libro di Torino a Roberto Vecchioni.

Nel suo ultimo album L'Infinito, il cantautore ha dedicato un brano al giovane ricercatore torturato e ucciso in Egitto in circostanze ancora poco chiare, ma la scelta di omaggiare il ragazzo con un pezzo, proprio dal titolo Giulio, non è stata condivisa dalla famiglia.

Vecchioni si è detto dispiaciuto per la vicenda, sostenendo che presenterà il brano durante il suo imminente tour ma non lo canterà in televisione e non verrà pubblicato come singolo. Nel frattempo, riviviamo l'esibizione del celebre artista al Festivalbar 1997, quando si esibì con "El bandolero stanco", tratto dall'omonimo album.

TUTTE LE ULTIME NOTIZIE SU MEDIASET PLAY MAGAZINE
10 maggio 2019
Copyright © 1999-2020 RTI S.p.A. Business Digital – P.Iva 03976881007 – Tutti i diritti riservati – Per la pubblicità Mediamond S.p.a. RTI spa, Gruppo Mediaset – Sede legale: 00187 Roma Largo del Nazareno 8 – Cap. Soc. € 500.000.007,00 int. vers. – Registro delle Imprese di Roma, C.F.06921720154