logoloading

LE IENE

Petrolchimico di Augusta: Le Iene vicino alla bomba ecologica

Oltre 30 chilometri di costa a Siracusa inquinati nel "triangolo della morte"

Condividi
È chiamato “il triangolo della morte”: Augusta, Priolo e Melilli. Le Iene vanno in provincia di Siracusa lungo i 30 chilometri di costa dove ci sono raffinerie, impianti chimici, centrali elettriche. Nel 2017 sono stati sequestrati due impianti e pochi giorni fa sono arrivati altri sequestri preventivi: il polo della zona è infatti considerato una “bomba ecologica”.

Il viaggio di Giulio Golia lungo questi territori rivela un problema mai risolto: “Ci sono milioni di metri cubi di acqua riversati in mare, acqua contaminata da rifiuti del ciclo industriale” spiegano dalla sede Arpa locale. I residenti denunciano i rischi di malformazioni, cancro e inquinamento ambientale.

Due i problemi rilevati nel reportage, considerati tra i più gravi: l’ipospadia e l’epispadia, malformazioni dei genitali che necessitano di invasivi interventi chirurgici.

TUTTE LE ULTIME NOTIZIE SU MEDIASET PLAY
18 marzo 2019
Copyright © 1999-2018 RTI S.p.A. Business Digital – P.Iva 03976881007 – Tutti i diritti riservati – Per la pubblicità Mediamond S.p.a. RTI spa, Gruppo Mediaset – Sede legale: 00187 Roma Largo del Nazareno 8 – Cap. Soc. € 500.000.007,00 int. vers. – Registro delle Imprese di Roma, C.F.06921720154