CORONAVIRUS

Napoli, pasticcerie chiuse: nasce il mercato nero delle pastiere

Per l'emergenza coronavirus, il presidente della Campania Vincenzo De Luca ha deciso per la chiusura delle pasticcerie: il servizio di Dritto e rovescio

Condividi
"Le pastiere? Ora sono tutte in forno, si devono cuocere ancora. Stanno 16 euro al chilo, ma le devo pesare". Una signora nei vicoli di Napoli risponde così all'inviata di Dritto e rovescio, che è a Napoli per mostrare le conseguenze della decisione del presidente della Campania Vincenzo De Luca di chiudere le pasticcerie fino a dopo Pasqua.

Con i professonisti del settore costretti a tenere le serrande abbassate, si sarebbe creato un vero e proprio mercato nero delle pastiere e dei casatielli, cucinati da privati cittadini e venduti poi ai vicini con il passaparola.

TUTTE LE ULTIME NOTIZIE SU MEDIASET PLAY MAGAZINE
10 aprile 2020
Copyright © 1999-2020 RTI S.p.A. Business Digital – P.Iva 03976881007 – Tutti i diritti riservati – Per la pubblicità Mediamond S.p.a. RTI spa, Gruppo Mediaset – Sede legale: 00187 Roma Largo del Nazareno 8 – Cap. Soc. € 500.000.007,00 int. vers. – Registro delle Imprese di Roma, C.F.06921720154