Catalogo
Dirette Tv
Cerca

MUSICA

Tiziano Ferro: "Ero al limite della cirrosi epatica"

A Verissimo il cantautore parla della sua famiglia, della carriera e di come ha affrontato la dipendenza dall'alcol

Condividi
"Pensavo fosse gestibile, pensavo fosse una cosa che facevo solo io. Non mi sentivo un alcolista, ma a un certo punto non riuscivo a smettere. Dopo tre anni di relazione il mio compagno di allora mi disse: Me ne vado, hai un problema e non lo sai controllare. A 34 anni il mio fegato era al limite della cirrosi epatica". Ospite a Verissimo nella puntata di sabato 19 dicembre, Tiziano Ferro racconta gli episodi che hanno segnato una svolta nella sua vita privata e professionale.

"Quando se ne andò, lo chiamai e gli dissi: Non ce la faccio. È stata la prima volta che l'ho ammesso, era il 2014", prosegue il cantante, parlando della sua dipendenza dall'alcol, "per colpa della dipendenza ho perso tanto: amici, una relazione, lavori". Il cantautore di Latina ammette che molte delle battaglie che ha dovuto affrontare durante il suo percorso sono state con se stesso: "Quando la psicologa mi disse che molti dei miei fan mi volevano imitare, io non capivo il perché". Tiziano, oggi 40enne, racconta anche come ha gestito il coming out e il rapporto con i genitori.
19 dicembre 2020
Copyright © 1999-2020 RTI S.p.A. Business Digital – P.Iva 03976881007 – Tutti i diritti riservati – Per la pubblicità Mediamond S.p.a. RTI spa, Gruppo Mediaset – Sede legale: 00187 Roma Largo del Nazareno 8 – Cap. Soc. € 500.000.007,00 int. vers. – Registro delle Imprese di Roma, C.F.06921720154