Catalogo
Dirette Tv
Cerca

SOCIAL

Tiziano Ferro contro le discriminazioni: "I calci che ho subito non devono esserci più"

Il cantante appoggia in un video la legge che contrasta le violenze contro le persone omosessuali

Condividi
“Tutte le discriminazioni, i calci, i pugni, le spinte che ho subito da ragazzino non devono succedere ancora e non devono rimanere impunite”. Così Tiziano Ferro appoggia in un video postato su Instagram la legge Zan, che mira a contrastare l’odio e la violenza per motivi legati al sesso, al genere, all'orientamento sessuale, all'identità di genere e alla disabilità.

Rispondendo a un appello di Quid Media, una piattaforma di informazione e cultura LGBTQ+(lesbiche, gay, bisessuali, transessuali, queer e altri), il cantante ha postato il video rivolgendosi direttamente a Giorgia Meloni, che alla Camera si era interrogata sulla reale necessità di una legge del genere. Insieme a lui, hanno risposto altri esponenti della comunità, tra cui Vladimir Luxuria e Diego Passoni.

D’altronde, proprio ultimamente il cantante aveva raccontato il malessere che lo ha accompagnato per tanti anni: “Ero anonimo, non bello, per niente atletico, anzi grasso, timido, i ragazzi mi chiamavano ciccione, femminuccia, sfigato. Vivevo perennemente frustrato, incazzato e anche umiliato. Alcolista, bulimico, gay, depresso, famoso. Pure questo, famoso, mi sembrava un difetto, forse il peggiore”.

Non è la prima volta che Tiziano Ferro usa i social per far sentire la sua voce sui diritti delle persone omosessuali: pochi giorni fa aveva pubblicamente ringraziato papa Francesco per la sua apertura alle unioni civili.
Dopo aver fatto coming out nel 2010, Ferro ha sposato nel 2019 il produttore Victor Allen: "La vita e le sue incredibili e meravigliose svolte", aveva scritto condividendo un'immagine delle nozze.
04 novembre 2020
Copyright © 1999-2020 RTI S.p.A. Business Digital – P.Iva 03976881007 – Tutti i diritti riservati – Per la pubblicità Mediamond S.p.a. RTI spa, Gruppo Mediaset – Sede legale: 00187 Roma Largo del Nazareno 8 – Cap. Soc. € 500.000.007,00 int. vers. – Registro delle Imprese di Roma, C.F.06921720154