Verissimo

Catalogo
Dirette Tv
Cerca

COMPLEANNI

Tanti auguri Sharon Stone

L’attrice e produttrice festeggia il compleanno e una carriera di successi con l’amore dei suoi tre figli adottivi

Condividi

Foto Instagram @sharonstone

Sharon Stone il 10 marzo festeggia il suo sessantatreesimo compleanno con l'amore dei tre figli adottivi: Roan Joseph, 21 anni a maggio, Laird Vonne, 15, e Quinn Kelly, 14.

L’attrice, che lo scorso dicembre aveva condiviso su Instagram una foto dei figli Roan e Laird definendosi "mamma felice", di recente aveva parlato del suo rapporto con il passare del tempo e con la bellezza al Telegraph: "Chi nega che l’aspetto fisico conti dice una grossa bugia; non ti rendi conto di quanto sia importante finché non inizia a cedere con l’età. Tuttavia non bisogna rimanere belle ragazze per sempre, è meraviglioso essere una donna adulta e intelligente".

Sharon Stone, che aveva passato il lockdown con i suoi tre figli, cucinado, praticando yoga e scrivendo, aveva raccontato lo scorso anno a Io Donna: "A casa sto bene. D'altronde non esco quasi mai, per non essere inseguita dai paparazzi. Ci vivo come un'eremita da vent’anni e non mi manca nulla. Sto coi miei figli e me li godo ogni istante. Stiamo bene tutti insieme".
Sharon Stone, il cui nome completo è Sharon Vonne Stone, è nata il 10 marzo 1958 a Meadville, in Pennsylvania, da una famiglia di umili origini. I genitori, Joseph William e Dorothy, entrambi di origini irlandesi, erano operai in una fabbrica di colla. L'attrice ha tre fratelli: Mike, Patrick, che di recente l'ha resa zia del nipotino River Wiliiam, e Kelly, che la scorsa estate aveva contratto il Covid.

Sharon Stone, dopo aver partecipato da adolescente ad alcuni concorsi di bellezza, a 17 anni aveva vinto il titolo di Miss Pennsylvania, e nel 1977 si era trasferita a New York per intraprendere la carriera di modella, firmando un contratto con la prestigiosa Ford Modeling Agency. In breve tempo Sharon Stone era diventata una delle top model più richieste d’America e aveva ottenuto le copertine dei magazine più prestigiosi.

Nel 1980 Sharon Stone aveva debuttato come attrice, con un piccolo ruolo come comparsa nel film Stardust Memories di Woody Allen, e l'anno seguente aveva recitato nell'horror Benedizione mortale. Mentre si trovava in Francia era stata notata dal regista Claude Lelouch, che le aveva affidato una piccola parte nel film Bolero.

L'attrice nel 1984 aveva recitato nel film Vertenza inconciliabile e nella celebre serie tv Magnum, P.I. Nel 1985 Sharon Stone aveva ottenuto il suo primo ruolo da protagonista nel film Allan Quatermain e le miniere di re Salomone, al quale erano seguite le interpretazioni in Gli avventurieri della città perduta, Nico, Tramonto di un eroe, Ossessione d'amore e Action Jackson.

Nel 1990 Sharon Stone aveva recitato al fianco di Arnold Schwarzenegger nel film Atto di forza, e aveva posato senza veli per Playboy. Nello stesso anno, a seguito di un incidente stardale in cui aveva riportato fratture alla scapola e alla mascella, oltre a numerose contusioni, Sharon Stone fu costretta a rimanere ferma per vari mesi, per poi tornare sul set nel 1991 con il film Scissors - Forbici.

Nel 1992 Sharon Stone aveva interpretato il ruolo che la consacrò come icona sexy del mondo del cinema, quello della femme fatale e presunta serial killer Catherine Tramell nel film cult Basic Instinct. La pellicola suscitò numerose polemiche a causa dei suoi forti contenuti erotici, in particolare per la celebre scena in cui l'attrice, interrogata da alcuni poliziotti, accavallava le gambe. Sharon Stone per questa interpretazione ottenne la sua prima nomination ai Golden Globe come migliore attrice in un film drammatico.

Il magazine People nello stesso anno aveva inserito Sharon Stone tra le 50 donne più belle del mondo, e tre anni dopo Empire Magazine l'aveva consacrata tra le 100 attrici più sexy della storia del cinema. Nel 1993 Sharon Stone aveva recitato in Sliver e nel 1994 nel film Trappola d'amore al fianco di Richard Gere. Nello stesso anno era stata la protagonista del film Pronti a morire, al fianco di Russell Crowe e Leonardo DiCaprio.

Nel 1995 Sharon Stone aveva annunciato pubblicamente con una conferenza stampa di aver sconfitto un cancro ai linfonodi: "Sono stata malata, ho sconfitto il cancro", aveva dichiarato l’attrice, che lo scorso ottobre aveva condiviso su Instagram una foto dall'ospedale impegnata in un controllo periodico, scrivendo: "Sto facendo la mammografia. Un controllo annuale ha ridotto del 40% il tasso di morte per cancro al seno".

Nel 1996 Sharon Stone era stata premiata con un Golden Globe per la sua interpretazione della prostituta Ginger McKenna nel film Casinò di Martin Scorsese, grazie alla quale aveva ottenuto anche una candidatura agli Oscar come migliore attrice protagonista.

Negli anni successivi Sharon Stone aveva recitato, tra gli altri, nei film Difesa ad oltranza, Diabolique, Gloria, Sfera, Basta guardare il cielo e La dea del successo, con il quale aveva ottenuto la sua quarta nomination ai Golden Globe. Il 29 settembre 2001 Sharon Stone era stata colpita da un aneurisma cerebrale che l'aveva ridotta in fin di vita, costringendola a un lungo ricovero.

Nel 2003 l’attrice era ritornata sul set con il film Oscure presenze a Cold Creek e nel 2004 Sharon Stone aveva avuto anche un infarto. Nello stesso anno era tornata sul set recitando in Catwoman, al quale erano seguite le interpretazione nei film Broken Flowers e Basic Instinct 2, il sequel della celebre pellicola che l'aveva portata al successo, Alpha Dog e Bobby.

Gli ultimi film dell'attrice sono stati Senza controllo, The Disaster Artist, Quando arriva l’amore, e Panama Papers. Nel 2020 Sharon Stone è stata anche una delle protagoniste della serie tv Ratched.

Stone ha vissuto intense e travagliate storie d'amore. Dal 1984 al 1990 è stata sposata con il produttore televisivo Michael Greenburg. Dal 1993 al 1994 è stata fidanzata con il produttore William J. MacDonald. A febbraio del 1998, Sharon Stone aveva sposato Phil Bronstein, editore del giornale San Francisco Chronicle, con il quale nel 2000 aveva adottato il figlio Roan Joseph. La coppia aveva divorziato nel 2004. Tra il 2005 e il 2006 Sharon Stone aveva adottato da single gli altri due figli, Laird Vonne e Quinn Kelly.

Oggi Sharon Stone vive con i suoi figli a Beverly Hills, e nel tempo libero si dedicata alla sua grande passione per la pittura, come aveva svelato di recente a Hello!, raccontando di avere un incredibile talento nel dipingere quadri, anche in maniera originale. L'attrice, infatti, recentemente aveva dimostrato le sue doti di pittrice condividendo su Instagram lo scatto di una sua opera dal titolo Madre Terra, raccontando di averla realizzata con dei pennelli per il trucco.
10 marzo 2021
Copyright © 1999-2020 RTI S.p.A. Business Digital – P.Iva 03976881007 – Tutti i diritti riservati – Per la pubblicità Mediamond S.p.a. RTI spa, Gruppo Mediaset – Sede legale: 00187 Roma Largo del Nazareno 8 – Cap. Soc. € 500.000.007,00 int. vers. – Registro delle Imprese di Roma, C.F.06921720154