Verissimo

Catalogo
Dirette Tv
Cerca

IL PREMIO

Sandra Milo riceverà il David di Donatello alla carriera

L'attrice, che riceverà il prestigioso riconoscimento il prossimo 11 maggio, ha dichiarato: "Sono grata ai registi e ai miei figli"

Condividi
Sandra Milo, 88 anni compiuti lo scorso 11 marzo, verrà insignita dall'Accademia del cinema italiano del David di Donatello alla carriera, che l'attrice riceverà il prossimo 11 maggio, nell'ambito della cerimonia di premiazione.

Sandra Milo, che è mamma di tre figli - Debora, Ciro e Azzurra - appresa la notizia, ha espresso tutta la sua gioia con poche ma sentite parole: "Sono grata ai grandi registi coi quali ho lavorato, e grata ai miei figli che mi hanno insegnato la pazienza, e così ho saputo aspettare anche questo premio".

L'attrice ha poi condiviso le sue emozioni anche in un post su Instagram, lanciando un messaggio di speranza: "Amici miei, voglio condividere con voi la gioia del David di Donatello alla carriera, ringraziandovi di esserci sempre. Voglio esortarvi a non stancarvi mai di aspettare, di sperare sempre, di sopportare il dolore come parte integrante della vita, di credere in voi stessi sempre e comunque perché prima o poi gli altri si accorgeranno di voi, del vostro valore, e vi ameranno e rispetteranno come ogni persona merita". L'attrice ha poi concluso il mesaggio con un ringraziamento a Piera de Tassis, presidente e direttore artistico dell'Accademia del Cinema Italiano: "Un ringraziamento speciale, dal profondo del mio cuore, va all'immensa Piera De Tassis".

Sandra Milo, che nella sua lunga carriera ha saputo sempre reinventarsi, interpretando donne molto diverse, come riporta l'Ansa, ha parlato anche dei suoi prossimi progetti professionali: "Sto per partire per Milano per fare da protagonista in Ostriche e caffè americano di Walter Palemenga. Il 15 maggio reciterò in streaming dall'EcoTeatro di Milano in un video teatrale in cui interpreto una drag queen, che dimostra, se ce ne fosse ancora bisogno, che siamo tutti uguali".

Il prestigioso riconoscimento è il primo David di Donatello per l'attrice, che in passato è stata premiata con due Nastri d'argento come attrice non protagonista per le sue memorabili interpretazioni nei film 8 e ½ del 1963, e Giulietta degli spiriti del 1965, entrambi di Federico Fellini, con il quale l'attrice aveva vissuto una lunga storia d'amore, durata 17 anni.
Sandra Milo, il cui vero nome è Salvatrice Elena Greco, ospite a Verissimo nel 2019, aveva ripercorso le tappe principali della sua vita, e aveva parlato del suo rapporto speciale con Federico Fellini: "Ci siamo amati tanto", aveva raccontato l'attrice a Silvia Toffanin.

Sandra, che da ragazza aveva una passione per il ballo e per il mondo della moda, a soli 18 anni aveva intrapreso la carriera di modella. Nel 1955 aveva debuttato come attrice, prendendo parte al film Lo scapolo, accanto ad Alberto Sordi. L'attrice negli anni cinquanta aveva poi recitato nei film Moglie e buoi, Mio figlio Nerone, con Brigitte Bardot, Alberto Sordi e Vittorio De Sica, con il quale aveva recitato anche l'anno seguente nel film La donna che venne dal mare. In seguito Sandra Milo aveva preso parte anche ad alcuni film in Francia, tra i quali Le avventure di Arsenio Lupin e Lo specchio a due facce. Nel 1958 l'attrice aveva poi recitato con Totò e Ugo Tognazzi in Totò nella luna.

Sandra Milo nella sua vita ha vissuto diverse storie d'amore. Nel 1948, dopo aver trascorso l'infanzia in un borgo medievale in provincia di Pisa, a soli 15 anni era convolata a nozze con il marchese Cesare Rodighiero. I due si erano separati dopo soli 21 giorni di matrimonio, nonostante Sandra fosse in attesa di un bambino, che l'attrice aveva perso alla nascita a causa di un parto prematuro.

La consacrazione come attrice per Sandra Milo era arrivata con il film Il generale Della Rovere di Roberto Rossellini, prodotto da Moris Ergas, con cui Sandra si era poi unita in matrimonio. La coppia il 10 febbraio del 1963 aveva accolto la primogenita Debora, per poi separarsi dopo 11 anni. L'attrice aveva poi ritrovato l'amore con Ottavio De Lollis, da cui ha avuto i figli Ciro e Azzurra, la quale, come aveva raccontato la stessa attrice a Diva e Donna, era nata prematuramente al settimo mese di gravidanza.

Sandra Milo, il giorno della festa degli innamorati, aveva condiviso su Instagram un dolcissimo post dedicato ai figli. "Il mio San Valentino è stato, è e sarà sempre e solo con voi, figli miei! Unico, vero, assoluto, grande amore della mia vita, da sempre e per sempre", aveva scritto l'attrice a corredo di alcuni teneri scatti amarcord con i figli, aggiungendo tre cuori nella didascalia del post.

L'attrice lo scorso novembre aveva anche posato per Flewid, il magazine italiano che racconta una nuova bellezza fluida e inclusiva: "Giocando con l'obiettivo fotografico", aveva commentato l'attrice su Instagram, a corredo di uno scatto del servizio fotografico, coperta solo da un lenzuolo bianco.

Sandra Milo a Verissimo aveva annunciato anche il suo ritiro dalle scene per essere "una donna qualsiasi", confessando di aver affrontato un momento difficile della sua vita: "Lavoro ma non guadagno niente. Mi hanno confiscato tutto. Lo Stato mi ha chiesto 3 milioni di euro, poi, accorgendosi dell'errore è sceso a 850mila euro, che sono comunque moltissimi soldi. Mi hanno aiutato molti amici, ma non possono continuare a ricevere della beneficenza", aveva raccontato a cuore aperto l'attrice.

Rivivi, nel video sotto, l'intervista di Sandra Milo a Verissimo.
29 aprile 2021
Copyright © 1999-2020 RTI S.p.A. Business Digital – P.Iva 03976881007 – Tutti i diritti riservati – Per la pubblicità Mediamond S.p.a. RTI spa, Gruppo Mediaset – Sede legale: 00187 Roma Largo del Nazareno 8 – Cap. Soc. € 500.000.007,00 int. vers. – Registro delle Imprese di Roma, C.F.06921720154