Verissimo

Catalogo
Dirette Tv
Cerca

ROYALS

Principe Filippo, due mostre per celebrarlo

La regina Elisabetta ha organizzato due mostre per celebrare il marito scomparso, che il 10 giugno avrebbe compiuto 100 anni

Condividi
Il principe Filippo, scomparso il 9 aprile scorso, il 10 giugno avrebbe compiuto 100 anni, e la regina Elisabetta, dopo i funerali in forma ristretta dello scorso 17 aprile, approfittando del drastico allentamento delle misure anti-Covid, ha voluto celebrare il consorte con l'organizzazione di Prince Philip: A Celebration, due mostre nelle quali saranno esposti numerosi oggetti iconici appartenuti al duca di Edimburgo, per ricordare gli eventi salienti della sua vita e per permettere alle persone di rendere omaggio al principe.

Le mostre, organizzate dalla sovrana con la collaborazione degli esperti del Royal Collection Trust, la charity che si occupa dei tesori a corte e che gestisce la Casa Reale dal punto di vista turistico, saranno inaugurate il prossimo 24 giugno nel Castello di Windsor, in Inghilterra, e il 23 luglio nel Palazzo di Holyroodhouse a Edimburgo, in Scozia.

I componenti del Royal Collection Trust, come riporta il Mirror ,"sono rimasti piacevolmente sorpresi dalla generosità della regina Elisabetta e da ciò che ha accettato di esporre". Le mostre presenteranno, infatti, 150 oggetti della vita del principe Filippo, tra i quali l'invito al royal wedding della sovrana e del consorte, il menù del banchetto di nozze a Buckingham Palace, del 20 novembre 1947, e il copricapo di piume ricevuto in dono dal duca di Edimburgo nel 1973 dalle popolazioni indigene del Canada.

Nell'ambito della mostra allestita al Castello di Windsor saranno esposte anche alcune opere d'arte collezionate dal duca di Edimburgo, gli abiti cerimoniali e la corona indossati dal principe Filippo nel 1953 in occasione dell'incoronazione della regina Elisabetta, che il 2 giugno ha celebrato 68 anni di regno: una cerimonia maestosa, trasmessa in televisione a livello internazionale, che, nonostante la pioggia, aveva radunato circa tre milioni di persone, che erano scesi in strada per salutare la giovanissima sovrana che all'epoca aveva solo 27 anni.

Tra i tanti reperti sarà possibile ammirare anche la Chair of Estate, la sedia in seta damascata sulla quale il principe Filippo si era stato seduto nel corso dell'incoronazione. La sedia era stata poi conservata, insieme a quella della regina Elisabetta, nella Sala del Trono a Buckingham Palace. La madre del principe Filippo, la principessa Alice di Battenberg, era nata proprio al castello di Windsor nel febbraio del 1885, e tra gli oggetti in mostra ci sarà anche una nota della regina Vittoria, bisnonna di Filippo, nella quale scriveva quanto fosse graziosa la nipote.
Nel 1939 il principe Filippo era entrato nella Royal Navy, diplomandosi l'anno successivo al Dartmouth Royal Naval College. Dopo aver ottenuto la croce di guerra greca al valore, il duca di Edimburgo, a soli 21 anni, era stato promosso tenente, diventando uno dei più giovani ufficiali della marina britannica.

Alla mostra allestita al Palazzo di Holyroodhouse di Edimburgo ci sarà anche un focus sulla sua carriera navale; verrà esposto, infatti, il diario di bordo da guardiamarina del principe Filippo, nel quale viene descritta la missione dell'HMS Valiant durante la battaglia di Capo Matapan, combattuta tra il 28 e il 29 marzo del 1941, nel corso della seconda guerra mondiale.

Il duca di Edimburgo era stato poi coinvolto attivamente nella costruzione del Royal Yacht Britannia, e nella mostra saranno esposti anche i disegni e gli schizzi preparatori raffiguranti il progetto dell'architetto Sir Hugh Casson, accompagnati dalle note del principe Filippo.

Rivivi, nel video sotto, i momenti salienti della storia d'amore tra la regina Elisabetta e il principe Filippo.
09 giugno 2021
Copyright © 1999-2020 RTI S.p.A. Business Digital – P.Iva 03976881007 – Tutti i diritti riservati – Per la pubblicità Mediamond S.p.a. RTI spa, Gruppo Mediaset – Sede legale: 00187 Roma Largo del Nazareno 8 – Cap. Soc. € 500.000.007,00 int. vers. – Registro delle Imprese di Roma, C.F.06921720154