Catalogo
Dirette Tv
Cerca

LA STORIA

Patrizia Mirigliani: "Denunciai mio figlio per salvarlo"

A Verissimo Patrizia Mirigliani racconta la sua lotta contro la tossicodipendenza del figlio Nicola

Condividi
Sabato 30 gennaio Patrizia Mirigliani racconta a Verissimo il difficile percorso di vita che coinvolge il figlio Nicola, entrato nel giro della tossicodipendenza a diciotto anni: “Nicola, ormai 32enne, sta facendo un percorso terapeutico, ma oggi ha raggiunto una nuova consapevolezza: ha capito che le droghe tolgono la coscienza. Si è sentito smarrito, è buono ma è anche fragile. Aveva bisogno di più amore, il problema è stato causato dal mondo intorno, a scuola ha subito tanto bullismo”.

Ai microfoni del talk show, la patron di Miss Italia ripercorre alcuni dei momenti più sofferti che l’hanno portata a una drastica decisione: “Ho denunciato mio figlio per salvarlo, non c’era altra soluzione. Quando si prende una decisione come questa lo si fa perché si è soli. La pietà di una madre non aiuta un figlio. Mi chiedeva continuamente soldi, una richiesta che si accentuava quando aveva più bisogno di sostanze. Quando è arrivata la denuncia si è voluto vendicare raccontando tutto alla stampa – e prosegue – oggi però mi ringrazia perché gli ho dato modo di pensare, ha capito che per fare questo ero disperata”.

A Silvia Toffanin, che le chiede se abbia avuto sensi di colpa per qualche mancanza, Patrizia dice: “Sono stata una mamma che ha fatto tutto per lui. Credo che a piccoli passi ce la faremo”. Infine, un messaggio di speranza: “Spero che Nicola un giorno possa diventare per altri ragazzi, con lo stesso problema, un punto di riferimento”.
30 gennaio 2021
Copyright © 1999-2020 RTI S.p.A. Business Digital – P.Iva 03976881007 – Tutti i diritti riservati – Per la pubblicità Mediamond S.p.a. RTI spa, Gruppo Mediaset – Sede legale: 00187 Roma Largo del Nazareno 8 – Cap. Soc. € 500.000.007,00 int. vers. – Registro delle Imprese di Roma, C.F.06921720154