Verissimo

Catalogo
Dirette Tv
Cerca

Amicizia

Nek, le foto-ricordo con Max Pezzali e Francesco Renga

Il cantante ha condiviso alcuni scatti di un concerto del 2018 con Max Pezzali e Francesco Renga: "Un momento che ricorderò sempre con piacere immenso"

Condividi
Nek, 49 anni, ha condiviso su Instagram alcuni scatti amarcord con Max Mezzali e Francesco Renga, con i quali nel 2018 aveva pubblicato un album dal vivo dal titolo Max Nek Renga, il disco, e aveva realizzato un tour nazionale di sei mesi, in cui il trio si era esibito anche all'Arena di Verona, cantando 30 brani tra i loro più grandi successi.

Il cantante ha pubblicato alcune foto di quell'emozionante concerto, scrivendo: "Accadeva oggi, 28 aprile del 2018. Salivo sul palco dell’Arena con due grandi amici, Max e Renga, con i quali ho condiviso il palco per 6 mesi di tour. Un tour spettacolare, con tantissime date sold out, di energia, canzoni indimenticabili e tanta passione. Mi sono divertito un sacco".

Nek ha poi ricordato gli intensi momenti vissuti con i colleghi durante il tour: "Dividevamo lo stesso camerino, mangiavamo insieme, facevamo insieme gli esercizi per scaldare la voce. Insomma tutto concepito come fossimo una band. È stato un momento professionale che ricorderò sempre con piacere immenso".

Il 10 febbraio del 2018 i tre cantanti avevano anche partecipato come super ospiti alla quinta serata del Festival di Sanremo, cantando insieme a Claudio Baglioni il celebre brano Strada facendo, contenuto nel loro album, insieme ai loro più grandi successi.
Nek, all’anagrafe Filippo Neviani, lo scorso novembre era stato vittima di un incidente domestico, dovuto a un momento di distrazione nella sua casa in campagna, mentre teneva in mano una sega circolare, a seguito del quale aveva dovuto subire un intervento chirurgico alla mano.

Lo scorso marzo il cantante aveva poi condiviso su Instagram la foto del guanto che indossava al momento dell'indicente, e a febbraio aveva pubblicato anche uno scatto in cui aveva mostrato le cicatrici dell'operazione alla quale si era dovuto sottoporre con urgenza, accompagnata da una toccante riflessione su questo doloroso episodio: "Ecco la mia mano oggi. La sento reagire con me. La sento lentamente risvegliarsi come da un lungo letargo, come se rinascesse di nuovo. Queste cicatrici dolorose ogni giorno mi ricordano quanto possa cambiare in un secondo il corso della vita. Programmerò, pianificherò e procederò ancora, ma d'ora in poi tenterò di vivere ogni giorno come fosse il primo".

Nek, dopo la degenza in ospedale, durante la quale il cantante aveva dichiarato di essersi lasciato andare più di una volta al pianto, da alcuni mesi sta affrontando un percorso di riabilitazione: "Mi sento come un bambino, perché riprendo un po' di mobilità della mano ogni giorno. Ho ancora dei momenti di sconforto, soprattutto alla mattina, perché rimettere in moto la mano è molto fastidioso e poi, per me che non ho pazienza, è una prova ancora più dura", aveva raccontato il cantante a Verissimo lo scorso gennaio.

Un percorso doloroso, alleviato grazie all'amore di sua moglie Patrizia Vacondio, 47, e delle figlie Martina, che lo scorso 16 marzo aveva compiuto 26 anni, la primogenita avuta dalla moglie da una precedente relazione, che Nek ha cresciuto come una figlia, e Beatrice Maria, 9 anni, avuta dalla moglie: "Se non avessi avuto vicino la mia famiglia sarei caduto in depressione, sarebbe stato tutto più complicato", aveva dichiarato il cantante.
29 aprile 2021
Copyright © 1999-2020 RTI S.p.A. Business Digital – P.Iva 03976881007 – Tutti i diritti riservati – Per la pubblicità Mediamond S.p.a. RTI spa, Gruppo Mediaset – Sede legale: 00187 Roma Largo del Nazareno 8 – Cap. Soc. € 500.000.007,00 int. vers. – Registro delle Imprese di Roma, C.F.06921720154