Catalogo
Dirette Tv
Cerca

ROYALS

Meghan Markle è la prima reale moderna ad aver votato

Meghan Markle entra nella storia: vota per le presidenziali americane, violando la tradizionale neutralità politica della casa reale inglese, che non va alle urne da generazioni

Condividi
Meghan Markle, 39 anni, ha infranto l’ultimo tabù reale. La duchessa del Sussex, che col marito, il principe Harry, 36 anni, si è tanto spesa nei giorni scorsi per invitare gli americani a votare alle recenti presidenziali americane, è stata la prima reale moderna a esprimere il suo voto.

Una fonte vicina alla duchessa del Sussex ha riferito a People: "Meghan ha votato in queste elezioni presidenziali", senza specificare se il voto della duchessa sia arrivato in anticipo o se Meghan abbia votato a Santa Barbara, in California, dove risiede con il marito.

Meghan Markle e il principe Harry non hanno più incarichi reali ufficiali dall'inizio di quest'anno, a seguito della Megxit, e vivono in California, distaccati dalla monarchia, pur mantenendo i titoli di duchi del Sussex. La regina Elisabetta II e il resto della famiglia reale non si espongono politicamente e non votano, rimanendo neutrali da generazioni.

Screenshot time.com

Lo scorso settembre, Meghan Markle e il principe Harry avevano pronunciato in tv il loro primo discorso politico, in un video di Time trasmesso dalla Abc, invitando gli americani ad andare a votare il prossimo novembre.

In quell’occasione la duchessa aveva dichiarato: "Ogni quattro anni ci viene chiesto di esprimere il nostro voto. Quando votiamo, i nostri valori vengono messi in atto e le nostre voci vengono ascoltate". Le aveva fatto eco Harry: "Andate a votare, queste sono le elezioni più importanti dei nostri tempi", aveva dichiarato il principe nel video, chiarendo poi che non avrebbe potuto votare in America, come non lo ha mai potuto fare in Inghilterra, per il suo status reale.

L’intera famiglia reale inglese è andata in subbuglio a seguito del video dei duchi del Sussex: Buckingham Palace, in una nota riportata dal Daily Mail, aveva commento il discorso di Meghan e Harry con poche ma lapidarie parole: "Il principe non è più un membro attivo della famiglia, parla a titolo personale".
Anche una buona parte degli americani non aveva gradito l’invito a votare espresso dai duchi del Sussex, specie quello del principe Harry, che non è nemmeno cittadino americano. Già lo scorso agosto, in un’intervista sul sito The 19th, Meghan Markle aveva fatto sapere che non vedeva l’ora di partecipare al cambiamento americano, esprimendo il suo voto alle prossime presidenziali.

Dal momento che quando viveva in Gran Bretagna non poteva votare, la duchessa aveva approfittato per lanciare il proprio appello al voto: "Votare è così incredibilmente importante. Le persone non ricordano quanto sia stato difficile ottenere il diritto di voto. Lo danno per scontato. Ma guardo a mio marito; non ha mai potuto votare. Il diritto di voto non è un privilegio, è, appunto, un diritto".
Lo scorso agosto, Meghan Markle aveva incontrato anche la scrittrice e icona femminista Gloria Steinem, parlando con lei dell'importanza del voto delle donne. "Tante persone non ricordano quante donne abbiano combattuto, e quanto duramente, per garantire a noi, oggi, il diritto al voto", aveva dichiarato la duchessa.

"Se non voti non esisti: la cabina elettorale è l’unico luogo in cui siamo tutti uguali", aveva aggiunto Gloria Steinem. Harry, però, resta un cittadino britannico, non americano, e come tale non ha diritto di voto in Usa. Meghan, invece, come ha riportato il magazine People, ha votato, infrangendo l’ultimo tabù della famiglia reale inglese.

Tra tv e politica, i duchi del Sussex non sono mai stati più lontani da Londra come ora. E così, dopo l’accordo multimilionario con Netflix, la strada verso Hollywood sembra sempre più vicina.
04 novembre 2020
Copyright © 1999-2020 RTI S.p.A. Business Digital – P.Iva 03976881007 – Tutti i diritti riservati – Per la pubblicità Mediamond S.p.a. RTI spa, Gruppo Mediaset – Sede legale: 00187 Roma Largo del Nazareno 8 – Cap. Soc. € 500.000.007,00 int. vers. – Registro delle Imprese di Roma, C.F.06921720154