Verissimo

Catalogo
Dirette Tv
Cerca

La vittoria

Maneskin: "La nostra è la vittoria della gente. La droga? Una polemica stupida"

Dopo la vittoria all'Eurovision, il gruppo musicale si racconta in alcune interviste pubblicate sui media italiani

Condividi
Con i Maneskin l'Italia scrive la storia e torna a vincere all'Eurovision, dopo più di 30 anni. Il gruppo rock racconta, in alcune interviste pubblicate sui media italiani, le emozioni di una serata indimenticabile.

"È stata una vittoria della gente, del popolo, che è riuscito a superare anche le votazioni delle giurie", dicono a Fanpage. E su La Stampa spiegano: "Per tutto il tempo delle votazioni delle giurie abbiamo sofferto, ci sembrava ingiusto che nessuno ci desse il punteggio massimo".

"Poi per fortuna il popolo ha parlato con una valanga di voti, un plebiscito e siamo esplosi", raccontato al quotidiano torinese. A portarli alla vittoria è stato dunque il voto popolare: "Per noi è questa la cosa che conta di più, perché vuol dire che le persone effettive, che poi sono quelle che vengono ai concerti, comprano i biglietti, comprano i dischi, sono state talmente trasportate dalla nostra musica da sovvertire quello che era stato il voto delle giurie".

E non negano che l'invito di Chiara Ferragni a votare per loro ha avuto un peso nell'esito del festival musicale. "Sicuramente tutte le persone che ci hanno supportato ci hanno aiutato a fare la differenza, poi Chiara è una persona particolarmente in vista quindi di sicuro muove un po' più persone e anime".

"Noi, però, ringraziamo singolarmente, una per una, tutte le persone che ci hanno votato", dicono a Fanpage. E definiscono "stupida" la polemica sulla droga - Damiano in un'inquadratura si abbassa sul tavolino, gesto in cui alcuni hanno ipotizzato un uso di stupefacenti.

"Thomas ha fatto cadere un bicchiere, l'ha rotto, e io esultando ho abbassato lo sguardo verso il tavolo", spiega Damiano. L'organizzazione che vigila sull'Eurovison ha confermato, in un comunicato, la versione di Damiano, che si è offerto comunque di sottoporsi a test antidroga.

"Capisco che può essere fraintendibile, ma entrambe le mani sono visibili ed è la polemica più stupida del mondo anche perché sono assolutamente contro questo tipo di droghe, non ne ho mai fatto uso in vita mia e sicuramente non comincerò in diretta in tutta Europa, con una telecamera puntata in faccia, perché sò scemo, ok, ma non fino a questo punto", conclude il frontman dei Maneskin.
24 maggio 2021
Copyright © 1999-2020 RTI S.p.A. Business Digital – P.Iva 03976881007 – Tutti i diritti riservati – Per la pubblicità Mediamond S.p.a. RTI spa, Gruppo Mediaset – Sede legale: 00187 Roma Largo del Nazareno 8 – Cap. Soc. € 500.000.007,00 int. vers. – Registro delle Imprese di Roma, C.F.06921720154