Catalogo
Dirette Tv
Cerca

Il racconto

Luca Ward: "Quando è morto mio padre non avevamo niente"

L'attore e doppiatore ha raccontato la sua difficile storia a Verissimo sabato 20 marzo

Condividi
Luca Ward, ospite a Verissimo sabato 20 marzo, ha parlato della sua famiglia e della sua infanzia. L'attore e doppiatore ha ricordato suo padre, scomparso quando Ward aveva solo 13 anni. "A quell'età non ti aspetti un evento del genere. Non avevamo nulla, tanto che quella stessa mattina sono andato in una ditta di traslochi per chiedere lavoro", ha raccontato l'attore.

"Per mesi il mio credo era mettere insieme il pranzo con la cena e non sempre ci si riusciva - ha continuato Ward. - La mancanza di mio padre è stata incredibile. Prima di morire mi ha detto ora alla famiglia ci devi pensare tu".

La mamma di Ward, dopo la morte del padre, è entrata in depressione e ha cominciato ad abusare dell'alcol. "Mia mamma era una donna molto forte, dopo che è morto papà lei si è rimboccata le maniche e in tutti i modi ha cercato di tornare a lavorare, per un periodo c'era anche riuscita, ma poi il programma che conduceva le è stato tolto e l'ha vissuta malissimo", ha raccontato l'attore, la cui storia è racchiusa nel libro Il talento di essere nessuno.
20 marzo 2021
Copyright © 1999-2020 RTI S.p.A. Business Digital – P.Iva 03976881007 – Tutti i diritti riservati – Per la pubblicità Mediamond S.p.a. RTI spa, Gruppo Mediaset – Sede legale: 00187 Roma Largo del Nazareno 8 – Cap. Soc. € 500.000.007,00 int. vers. – Registro delle Imprese di Roma, C.F.06921720154