Verissimo

Catalogo
Dirette Tv
Cerca

MUSICA

Laura Pausini canterà agli Oscar 2021

La cantante si esibirà il 25 aprile in uno show introduttivo alla notte degli Oscar, in cui è candidata al premio per la miglior canzone originale

Condividi
Laura Pausini, 47 anni a maggio, dopo la vittoria del Golde Globe e la nomination agli Oscar nella categoria miglior canzone originale con il brano Io sì (Seen), canterà a Los Angeles domenica 25 aprile nella cerimonia di premiazione della 93edizione del prestigioso riconoscimento, durante Oscar: Into The Spotlight, uno show introduttivo di 90 minuti, trasmesso da ABC, presentato dall'attrice e cantante Ariana DeBose e dall'attore Lil Rel Howery.

La cantante, annunciando l'evento con un post su Instagram, ha scritto: "Ultimo capitolo. Nessuna risposta questa volta ma una piccola sorpresa. Ci vediamo domenica 25 aprile, da Los Angeles, per la 93esima edizione degli Oscar".

Laura Pausini presenterà proprio il brano Io sì (Seen), che fa parte della colonna sonora del film La vita davanti a sé (The Life Ahead) con Sophia Loren, del regista Edoardo Ponti, figlio dell'attrice. Subito dopo la notizia della nomination agli Oscar, la cantante aveva condiviso le sue emozioni in un post su Instagram: "Ancora non ci credo. Poter far parte di un progetto così speciale come The Life Ahead con Edoardo Ponti e Sophia Loren è stato per me uno dei regali più grandi che la vita potesse farmi. E ora sapere che sono nominata agli Oscar va oltre qualunque desiderio o aspettativa potessi sognare. Voglio ringraziare l'Academy per aver accolto Io sì (Seen) e il messaggio che porta con sé".

Nel corso dell'evento si esibiranno anche gli altri candidati all'Oscar per la miglior canzone originale, da Celeste a H.E.R. e Leslie Odom, da Jr. a Daniel Pemberton e Molly Sandén. Il preshow, come riporta l'agenzia di stampa Adnkronos, è la novità di questa edizione degli Oscar, e sarà un "viaggio dei candidati verso la notte più importante di Hollywood".

La nomination di Laura Pausini agli Academy Awards 2021 rappresenta anche la prima candidatura per una cantante italiana con una canzone in italiano nella storia dei premi. Oltre a Laura Pausini, a rappresentare l'Italia agli Oscar ci sarà anche Pinocchio di Matteo Garrone, con due candidature: trucco e costumi.
Laura Pausini, che di recente aveva finalmente potuto stringere tra le mani il Golden Globe vinto lo scorso marzo per la miglior canzone originale, assegnato al brano Io sì (Seen), aveva seguito la premiazione in collegamento dall'Italia e, dopo aver condiviso la sua gioia per la vittoria con i fan nelle storie di Instagram, aveva pubblicato un post in cui aveva raccontato: "Non avrei mai neanche lontanamente sognato di poter vincere un Golden Globe, sono senza parole, ancora non ci credo. Tutta la mia riconoscenza e stima alla meravigliosa Sophia Loren, è stato un onore regalare la mia voce al tuo personaggio, per trasmettere un messaggio così importante, di accoglienza e condivisione. Dedico questo premio a tutti quelli che desiderano e meritano di essere visti e protetti, in particolar modo alle maestranze del mondo dello spettacolo che sono sempre nei miei pensieri".

La cantante aveva poi dedicato quel premio anche "a quella ragazzina che 28 anni fa proprio in questi giorni vinceva Sanremo e mai si sarebbe aspettata di arrivare così lontano. All'Italia, alla mia famiglia, a tutti quelli che hanno scelto me e la mia musica, e mi hanno resa ciò che sono oggi. E alla mia bimba che di questo giorno vorrei ricordasse la gioia nei miei occhi, nella speranza che cresca continuando sempre a credere nei suoi sogni".

Laura Pausini, in un'intervista al Corriere della Sera, aveva poi dichiarato: "Sono orgogliosa perché quello che stiamo vivendo io e le persone che lavorano con me è il risultato di un lavoro fatto davvero con il cuore. Per me è stato già un premio grandissimo quando mi hanno detto che è stata scelta la versione in italiano per il film in tutto il mondo. Un onore, per me, dare voce a Mama Rosa e trasmettere un messaggio di unità e accoglienza". E parlando di Sophia Loren aveva concluso: "Sophia è un esempio per me, è un'italiana che ha lasciato un segno, amata da tutti. Sono felice di essere stata scelta per dare voce al messaggio importante del suo film".
19 aprile 2021
Copyright © 1999-2020 RTI S.p.A. Business Digital – P.Iva 03976881007 – Tutti i diritti riservati – Per la pubblicità Mediamond S.p.a. RTI spa, Gruppo Mediaset – Sede legale: 00187 Roma Largo del Nazareno 8 – Cap. Soc. € 500.000.007,00 int. vers. – Registro delle Imprese di Roma, C.F.06921720154