Catalogo
Dirette Tv
Cerca

COMPLEANNI

Fiorella Mannoia, compleanno d'amore

La cantante festeggia il compleanno e una carriera di successi con l'amore del marito Carlo Di Francesco, sposato lo scorso 22 febbraio

Condividi
Fiorella Mannoia il 4 aprile festeggia il suo 67esimo compleanno, il primo come moglie di Carlo Di Francesco, 41 anni, suo produttore e arrangiatore, con il quale la cantante è convolata a nozze lo scorso 22 febbraio dopo quindici anni d'amore.
Fiorella Mannoia è nata il 4 aprile del 1954 a Roma, figlia di Maria Gabrielli, scomparsa nel 2016, e dello stuntman siciliano Luigi Mannoia. La cantante, in un'intervista a Vanity Fair, aveva parlato della scomparsa della madre: "A quel distacco non si è mai pronti. Risali sul palco, la musica riprende, ma il vuoto rimane". Fiorella, che aveva dedicato alla madre la canzone Ogni domenica con te, aveva dichiarato a Famiglia Cristiana: "Trascorrevo ogni domenica con lei, potevo saltarne al massimo una, ma era un appuntamento fisso".

Fiorella Mannoia da ragazzina aveva seguito la carriera del padre, della sorella Patrizia e del fratello Maurizio Stella, iniziando a lavorare nel mondo del cinema come controfigura di Lucia Mannucci nel film Non cantare, spara del 1968 per la regia di Daniele D'Anza. La cantante, dopo aver fatto da stantwoman anche alle attrici Candice Bergen e Monica Vitti, nei primi anni settanta aveva recitato in alcuni spaghetti-western; nel 1972 aveva ricoperto un ruolo nel film Una colt in mano al diavolo, mentre nel 1973 aveva recitato nei film ...E il terzo giorno arrivò il corvo e Sei bounty killers per una strage.

Nel 1968, a soli 14 anni, Fiorella Mannoia aveva esordito nel mondo della musica al Festival di Castrocaro, cantando il brano di Adriano Celentano Un bimbo sul leone. Pur non vincendo il concorso canoro, la cantante si era guadagnata il primo contratto discografico. Nello stesso anno Fiorella Mannoia aveva pubblicato il suo primo 45 giri, dal titolo Ho saputo che partivi/Le ciliegie.

Nel 1970 la cantante aveva conosciuto il produttore discografico Memmo Foresi, scomparso nel 2016, con il quale aveva avuto una relazione, e aveva firmato un contratto discografico con la It, etichetta discografica con la quale nel 1971 aveva pubblicato il 45 giri Mi gira la testa/Ore sei. Nel 1972 Fiorella Mannoia aveva inciso con Memmo Foresi il suo primo 33 giri, intitolato Mannoia Foresi & co per la RCA. Nel 1974 la cantante aveva pubblicato il brano Ninna nanna/Rose.

Nel 1980 Fiorella Mannoia aveva firmato un nuovo contratto discografico con la CGD, incidendo il brano Pescatore, un duetto con Pierangelo Bertoli, inserito nell'album del cantante Certi momenti. Nel 1981 Fiorella aveva partecipato per la prima volta al Festival di Sanremo con la canzone Caffè nero bollente, che la cantante nello stesso anno aveva cantato anche nel celebre programma di Canale 5 Popcorn. Nello stesso anno aveva preso parte al Festivalbar con il singolo E muoviti un po'. Nel 1983 la cantante era tornata al Festivalbar con il brano Torneranno gli angeli, incluso nel suo secondo album Fiorella Mannoia.

Nel 1984 Fiorella Mannoia aveva partecipato nuovamente al Festival di Sanremo con la sua hit Come si cambia. Nel 1985 la cantante si era classifica seconda al Festivalbar con il brano L'aiuola, hit inclusa nell'album Momento delicato, che era seguito al disco Premiatissima, dello stesso anno. Nel 1986 Fiorella aveva preso parte al Festivalbar con la canzone Sorvolando Eilat, tratta dal quinto album dal titolo Fiorella Mannoia.

Nel 1987 la cantante aveva partecipato al Festival di Sanremo cantando uno dei suoi più grandi successi, il brano Quello che le donne non dicono, per cui aveva ricevuto il Premio della Critica, riconoscimento confermatole l'anno successivo con il brano Le notti di maggio. Sempre nel 1988 la cantante aveva pubblicato l'album Canzoni per parlare, e aveva vinto Un disco per l'estate con il singolo Il tempo non torna più, a partire dal quale sarà il compagno di allora Piero Fabrizi a curare la produzione dei lavori discografici della cantante, intraprendendo un fortunato sodalizio artistico dalla durata ventennale.

Nel 1989 Fiorella Mannoia aveva pubblicato l'album Di terra e di vento, al quale avevano collaborato come autori grandi artisti come Francesco De Gregori, Ivano Fassati ed Enrico Ruggeri. Nel 1992 la cantante aveva pubblicato l'album I treni a vapore, che conteneva le hit Il cielo d'Irlanda e I venti del cuore, e aveva ricevuto il Telegatto alla manifestazione Vota la voce.

Dal 1993 al 1997 la cantante aveva pubblicato la raccolta di brani Le canzoni, e gli album Gente comune e Belle speranze. Nel 1999 Fiorella Mannoia aveva pubblicato il suo primo album live, intitolato Certe piccole voci, certificato doppio disco di platino con oltre 200.000 copie vendute. L'album conteneva anche il celebre brano Sally, cover di Vasco Rossi.

Nel 2001 Fiorella Mannnoia aveva pubblicato il suo undicesimo album dal titolo Fragile, ottenendo un altro doppio disco di platino, al quale erano seguiti tra il 2008 e il 2013 gli album Onda tropicale, Il movimento del dare, Ho imparato a sognare, Sud e A te. Per festeggiare i 60 anni dell'artista, nel 2014 era uscito l'album antologico in due dischi intitolato Fiorella.

Nel 2015, a dodici anni di distanza dalla sua partecipazione al film Prima dammi un bacio, Fiorella Mannoia era tornata a recitare nel film di Michele Placido dal titolo 7 minuti, in cui il regista affrontava il tema del diritto al lavoro, attraverso la storia di 11 donne impiegate in una fabbrica. Nello stesso anno Fiorella Mannoia aveva collaborato con Loredana Bertè come produttrice per il nuovo progetto discografico della collega, un'antologia celebrativa dei quarant'anni di carriera di Loredana, dal titolo Amici non ne ho... Ma amiche sì! Sempre nel 2015 le due artiste si erano esibite insieme al Summer Festival, duettando in una nuova versione del brano In alto mare.

Nel 2016 Fiorella e Loredana erano tornate di nuovo a cantare insieme nell'evento Amiche in Arena, un concerto a sostegno della lotta al femminicidio, che aveva visto alternarsi sul palco grandi artiste della musica italiana, tra le quali Patty Pravo, Gianna Nannini, Elodie, Paola Turci, Elisa, Emma Marrone e Alessandra Amoroso. All'evento era seguito un omonimo progetto discografico, che era stato certificato disco d'oro con 25.000 copie vendute dopo 7 settimane consecutive di permanenza al primo posto della classifiche.

Nel 2016 era uscito nelle sale cinematografiche il film Perfetti sconosciuti di Paolo Genovese, della cui colonna sonora faceva parte l'omonimo brano della cantante, che le era valso un Nastro d'argento e un Ciak d'oro per la migliore canzone originale. Nello stesso anno la cantante aveva pubblicato l'album Combattente, al quale nel 2019 era seguito l'album Personale.
Fiorella Mannoia nel 2017 aveva realizzato un tour europeo, il Combattente tour, in cui aveva toccato numerose città, tra le quali Parigi, Bruxelles, Londra e Lussemburgo, poi proseguito nei teatri italiani. La cantante nello stesso anno era stata anche protagonista dello show in due puntate a lei dedicato dal titolo Un, due, tre... Fiorella!, e lo scorso gennaio aveva condotto il varietà musicale La musica che gira intorno.

Fiorella Mannoia lo scorso novembre aveva pubblicato il suo nuovo album dal titolo Padroni di niente, realizzato dalla cantante durante il lockdown. Spiegando la genesi dell'album, la cantante aveva raccontato a Radio Italia: "Tutto il disco è stato concepito durante il primo lockdown, nei mesi in cui siamo stati presi alla sprovvista da un evento che non abbiamo mai neanche lontanamente immaginato. Eravamo tutti chiusi, tutti solidali l'uno con l'altro. Tanti ragionamenti si sono affollati nella nostra testa, su quanto siamo fragili. All'improvviso il pianeta è stato messo in ginocchio da una piccolissima entità".

Parlando del significato dell'album, Fiorella Mannoia aveva aggiunto: "Il senso è che ci siamo creduti invincibili. La nostra civiltà credeva che la scienza risolvesse tutti i nostri problemi, ma poi ci siamo ritrovati a dover riflettere su questo. In quei giorni si pensava addirittura a un uovo umanesimo, si pensava che si potesse mettere di nuovo al centro l'essere umano. Invece, quanto tutto è passato e pensavano di esserci liberati, non è stato così. Quei pensieri adesso hanno lasciato spazio a grosse preoccupazioni".

La cantante il prossimo 26 giugno sarà protagonista dell'evento musicale contro la violenza di genere Una. Nessuna. Centomila. Il concerto, insieme alle colleghe Elisa, Laura Pausini, Gianna Nannini, Emma Marrone, Alessandra Amoroso e Giorgia, che si terrà, salvo un rinvio dovuto alla pandemia, al Campovolo, presso la RCF Arena di Reggio Emilia.

Fiorella Mannoia nella sua carriera ha ottenuto anche prestigiosi riconoscimenti. Nel 2005 era stata nominata Ufficiale dell'Ordine al merito della Repubblica italiana dall'allora Presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi, e nel 2013 era stata insignita nel Benin del titolo di Cavaliere dell'Ordine del Consiglio Mondiale del Panafricanismo. Fiorella Mannoia è stata anche premiata con sei Targhe Tenco, diventando la cantante femminile con il maggior numero di premi assegnati dal Club Tenco.
Fiorella Mannoia lo scorso 22 febbraio era convolata a nozze con un rito civile con Carlo Di Francesco, ex professore di canto di Amici, annunciando la notizia su Instagram con una foto del giorno delle nozze, in cui lei indossava un completo bianco e un paio di scarpe da ginnastica, e lui uno smoking.

"Dopo 15 anni... ebbene... Sì", aveva scritto la cantante a corredo dello scatto con il marito, aggiungendo l'emoticon di un cuore. Tra i numerosi commenti al post con gli auguri alla coppia di molte star amiche della cantante, anche quello di Emma Marrone, che aveva scritto: "Auguri ragazzi!", aggiungendo un cuore, e quello di Alessandra Amoroso, che aveva dedicato alla collega dolci parole: "Auguri Fioreeee! Che meraviglia!!!".

Fiorella Mannoia vive un'intensa storia d'amore con il marito da 15 anni, ma aveva ufficializzato la relazione soltanto nel 2017. Carlo Di Francesco, polistrumentista specializzato nelle percussioni, ha iniziato a suonare la chitarra a soli 13 anni, e a 18 era partito per Cuba per studiare le percussioni afro-cubane all'Instituto Superior de Arte. Il musicista ha un fratello gemello con cui condivide la passione per la musica, e con cui aveva formato un gruppo di musica tradizionale cubana.

Fiorella Mannoia, parlando del rapporto con il marito, aveva raccontato al Corriere della Sera: "Siamo complementari, e questo fa sì che la nostra unione duri. Siamo aperti, non chiusi. Per questo forse non ci stanchiamo. Ognuno è libero di aderire alle proprie passioni. Non sei mai solo e infelice, quando ne hai". Parlando invece della differenza d'età con il marito, la cantante aveva dichiarato: "Fra noi due il più vecchio è lui. Io sono molto più matta, lui è posato".

04 aprile 2021

Guarda anche

Copyright © 1999-2020 RTI S.p.A. Business Digital – P.Iva 03976881007 – Tutti i diritti riservati – Per la pubblicità Mediamond S.p.a. RTI spa, Gruppo Mediaset – Sede legale: 00187 Roma Largo del Nazareno 8 – Cap. Soc. € 500.000.007,00 int. vers. – Registro delle Imprese di Roma, C.F.06921720154