Catalogo
Dirette Tv
Cerca

SPORT

Federica Pellegrini: "Vaccinare gli atleti salverà le Olimpiadi"

Dopo il ritorno in vasca la nuotatrice torna a parlare delle Olimpiadi di Tokyo 2021: "Se il vaccino ci sarà farlo agli atleti, dopo aver vaccinato le fasce più deboli, è l'unica strada. Io aspetterò fino ad agosto, poi deciderò se ritirarmi"

Condividi

Foto Instagram @kikkafede88

Superato il coronavirus, Federica Pellegrini è tornata a guardare avanti, verso le Olimpiadi di Tokyo 2021. Dopo il sorridente ritorno in vasca a Budapest, la nuotatrice in un'intervista a La Repubblica ha raccontato i suoi piani e le sue speranze per il futuro, a partire dai Giochi Olimpici, che secondo le parole del vicepresidente del comitato olimpico "si faranno a luglio 2021 con o senza coronavirus".

"Il vaccino è l’unica speranza per le Olimpiadi. I Giochi sono troppo grandi per stare dentro una bolla e se si vogliono fare, il Comitato olimpico internazionale dovrebbe fornire il vaccino a tutti gli atleti. Credo sia l’unica strada percorribile. Naturalmente se il vaccino ci sarà e verrà garantito prima alle fasce più deboli della popolazione", ha detto la primatista mondiale nello stile libero.

Commentando la scelta di campionesse come Elisa Di Francisca e Tania Cagnotto, che hanno rinunciato alle Olimpiadi per la famiglia e un secondo figlio, Federica Pellegrini dice: "Da mamme capisco che vivendo di nuovo questa incertezza si siano dette che non volevano di nuovo perdere del tempo".

Per lei è diverso: "La fantasia di diventare mamma me la sono fatta un sacco di volte", dice la nuotatrice, fidanzata con il suo allenatore Matteo Giunta (cugino di Filippo Magnini), ma avevo deciso di fare le Olimpiadi di Tokyo e voglio portare avanti questa decisione. Mi sono data fino ad agosto di tempo, poi deciderò altro".

Nel suo futuro, comunque, il nuoto non sparirà: "Non so ancora come, ma la mia storia d'amore col nuoto non finisce". Ed era proprio questo amore che l'aveva portata alle lacrime nell'annunciare di essere positiva al Covid-19: "Non avevo pura del virus, piangevo all'idea di dovermi di nuovo fermare".
12 novembre 2020
Copyright © 1999-2020 RTI S.p.A. Business Digital – P.Iva 03976881007 – Tutti i diritti riservati – Per la pubblicità Mediamond S.p.a. RTI spa, Gruppo Mediaset – Sede legale: 00187 Roma Largo del Nazareno 8 – Cap. Soc. € 500.000.007,00 int. vers. – Registro delle Imprese di Roma, C.F.06921720154