Verissimo

Catalogo
Dirette Tv
Cerca

Il percorso

Raffaele Renda, un cuore che batte per la musica

Dalla sua passione per la musica alle emozioni vissute ad Amici: a Verissimo la storia di uno dei cantanti protagonisti del talent show di Canale 5

Condividi
Raffaele Renda, 20 anni, uno dei cantanti protagonisti di questa edizione di Amici, entrato nel cuore del pubblico grazie alle sue doti vocali e alla sua capacità interpretativa, è stato ospite sabato 8 maggio a Verissimo, e ha ripercorso con Silvia Toffanin la sua avventura nel talent show di Canale 5, che si è conclusa lo scorso 24 aprile, parlando anche della sua passione per musica.

Raffaele Renda è nato a Lamezia Terme nel 2000, da mamma Rosetta e papà Dominique, e ha un fratello di nome Manuel. Il cantante, che ha frequentato l'Istituto Tecnico Economico De Fazio, a pochi giorni dall'eliminazione dal talent show, era tornato nella sua terra, alle sue origini, quelle celebrate anche nel suo inedito Focu meu, facendo visita anche alla sua vecchia scuola.

"Ho avvertito la responsabilità di far sentire la voce della mia terra in una trasmissione così seguita, perché credo che sia una terra bellissima, molto spesso non capita, e ci sono tanti stereotipi che vanno abbattuti", aveva dichiarato alla Gazzetta del Sud Raffaele, che aveva parlato anche della sua esperienza ad Amici: "È stata un'occasione di crescita, ho provato emozioni fortissime. Desideravo questo momento da quando ero piccolo, ed esserci arrivato con le mie gambe è stata una soddisfazione enorme".

Dopo il diploma, Raffaele si era dedicato completamente alla musica, studiando nella scuola La voce Produzione a Cosenza: "Per me il canto è una vera e propria necessità, ma ho dovuto convincere tutte le persone che mi stanno attorno, soprattutto mio padre, che la musica è davvero quello che voglio fare nella vita", aveva dichiarato il cantante.

Raffaele Renda nel 2017 aveva partecipato a Sanremo Young, dove si era classificato al secondo posto, esibendosi anche in un duetto con Michele Bravi nel brano del cantante Il diario degli errori. Ad agosto del 2020 Raffaele aveva preso parte anche al Deejay on stage, un evento organizzato da Radio Deejay a Riccione, vincendo anche una serata dello show.

Il 14 novembre del 2020, Raffaele Renda era entrato ad Amici presentando un suo brano inedito dal titolo Il sole alle finestre, con il quale aveva convinto le insegnanti di canto Arisa e Anna Pettinelli, ma non Rudy Zerbi, molto dubbioso sulle effettive doti del cantante. A seguito dell'ammissione nella scuola, Raffaele aveva condiviso le proprie emozioni in un post su Instagram: "Non credo ci siano parole tanto grandi per descrivere la mia felicità. Il sogno di una vita si sta realizzando".

Nel corso del daytime del programma, Raffaele, che nella scuola ha stretto un forte rapporto d'amicizia con Martina Miliddi, che aveva causato l'allontanamento della ballerina dal cantante Aka7even, ha dimostrato il suo talento nel canto, presentando brani inediti, come Senza love, nato in un momento di estrema solitudine, o Tasto Reset, scaturito dalla brutta fine di una sua storia d'amore, ma anche canzoni internazionali e della tradizione italiana, come 1950 di Amedeo Minghi, e lo scorso marzo il cantante aveva ottenuto l'agognata maglia oro del serale, entrando a far parte del team CuccArisa, formato da Arisa e Lorella Cuccarini.
Raffaele Renda, tra comparate e guanti di sfida, durante la fase serale di Amici ha dimostrato la sua versatilità nel canto e la sua presenza scenica, caratterizzata da uno stile internazionale e contemporaneo, ed è stato sempre sostenuto dalla sua insegnante Arisa, che lo ha difeso dalle ripetute critiche dell'insegnante Rudy Zerbi, alle quali il cantante ha risposto sempre con il sorriso, anche quando l'insegnante di canto paragonava ironicamente le sue esibizioni, considerate poco espressive, a presunti trascorsi del cantante al fantomatico locale Perla Blu.

"Nonostante abbia mascherato tante situazioni con un sorriso, non è stato sempre semplice farsi forza da sé, senza poter avere contatti con la mia famiglia o con gli amici. Non ho vissuto le pressioni di Rudy come un ostacolo, ma come un'opportunità per mettermi in gioco. A tante critiche non ho risposto a parole, l'ho fatto lavorando sodo, cercando di migliorarmi. Arisa mi ha dato lo stimolo per sperimentare cose nuove, e questo mi ha permesso di maturare anche a livello artistico", aveva dichiarato di recente il cantante alla Gazzetta del Sud.

Raffaele Renda lo scorso 24 aprile, nel corso della sesta puntata del programma, dopo aver perso la prima manche, era andato al ballottaggio contro il ballerino Samuele e il cantante Deddy, designati nelle manche successive. Samuele, era stato salvato dalla giuria composta da Stash, Stefano De Martino ed Emanuele Filiberto, e Raffaele era andato al ballottaggio finale contro Deddy.

Raffaele, rientrato in casetta, aveva poi ricevuto da Maria De Filippi il verdetto dell’eliminazione, e ai compagni aveva detto: "È stato un bel viaggio, con le persone giuste, mi avete trasmesso tutti qualcosa, che mi porterò nel cuore per sempre".

Il cantante aveva poi raccontato a WittyTv: "Abbandono questo posto con tanta felicità. Qui dentro cadono tanti muri, tante cose che ti servono, ti spogli di tutto e vivi delle tue insicurezze e delle tue fragilità. Mi ha fatto crescere tanto, perché questo lato lo conoscevo, ma lo nascondevo per sembrare sempre forte e sempre al top. Tuttavia so anche che al top non si può mai essere, perché siamo umani".
A seguito dell'eliminazione dal programma, Raffaele Renda aveva condiviso le sue emozioni anche in un post su Instagram: "Eccomi qui, dopo il viaggio più bello della mia vita. È proprio così che immagino il mio futuro: svegliarmi con la musica e andare a dormire con il sorriso di chi fa il lavoro più bello del mondo. Sin da bambino non ho mai avuto dubbi che fosse questa la strada da percorrere, e continuerò a farlo ovunque essa mi porti per sempre. Questo è solo l'inizio di un sogno più grande di me, d'altronde non mi sono mai piaciute le cose facili".

Il cantante aveva poi ringraziato tutto il cast del programma e i suoi fan: "Ringrazio Amici per aver reso possibile tutto questo, Arisa per la persona che sei e per aver creduto in me sin da subito. Ti voglio bene. Ma il ringraziamento più grande va a tutti voi per l'immenso calore che mi trasmettete; non ho parole per descrivere quanto io sia felice per questo. Siete fortissimi".

Raffaele, rispondendo nelle storie di Instagram alle domande dei fan in merito ad alcune critiche ricevute nel corso del programma sull'essere "troppo perfetto" nelle sue esibizioni, aveva poi dichiarato: "Penso che la perfezione non esista, e tantomeno penso di essere perfetto. Sono consapevole, però, di aver studiato e ho ascoltato tante cose per arrivare a questo livello, e soprattutto sono un amante della pulizia, dell’agilità vocale, e della versatilità nei vari stili musicali. Quindi di tutto questo ne faccio assolutamente un punto di forza".

Raffaele Renda, parlando dei suoi progetti futuri alla Gazzetta del Sud di recente aveva inoltre raccontato: "L'importante è vivere di musica. Spero che questo diventi per me un lavoro e che mi continui a dare soddisfazioni, perché penso che non ci sia cosa più bella di andare a dormire felici di fare quello che più si ama nella vita. La mia idea di artista è sempre stata un po' internazionale. Vorrei essere un performer".
07 maggio 2021
Copyright © 1999-2020 RTI S.p.A. Business Digital – P.Iva 03976881007 – Tutti i diritti riservati – Per la pubblicità Mediamond S.p.a. RTI spa, Gruppo Mediaset – Sede legale: 00187 Roma Largo del Nazareno 8 – Cap. Soc. € 500.000.007,00 int. vers. – Registro delle Imprese di Roma, C.F.06921720154