Verissimo

Catalogo
Dirette Tv
Cerca

LA STORIA

Francesca Fioretti, la forza di una mamma

A Verissimo, sabato 15 maggio, la storia e la rinascita di Francesca Fioretti

Condividi
Francesca Fioretti, 36 anni, è stata ospite sabato 15 maggio a Verissimo, e ha raccontato a Silvia Toffanin la sua rinascita, dopo essere stata a lungo in silenzio per elaborare il dolore in seguito alla scomparsa del compagno, il calciatore Davide Astori, capitano della Fiorentina e pilastro della Nazionale, avvenuta il 4 marzo del 2018 per un arresto cardiaco.
L'attrice di recente ha voluto raccontare la sua storia nel suo libro Io sono più amore. Un canto di forza, dolore, rinascita, dedicato al compagno e alla figlia Vittoria, 5 anni, che la coppia aveva avuto nel 2016.

Francesca Fioretti è nata il 23 marzo 1985 a Caserta, e ha un fratello minore, Luca, 26 anni, al quale è molto legata. L'attrice, dopo essersi laureata in Economia Aziendale, nel 2009 aveva partecipato alla nona edizione del Grande Fratello, arrivando in semifinale.

Dopo l'esperienza nel reality show di Canale 5, Francesca si era dedicata alla carriera di modella, e aveva iniziato parallelamente a studiare recitazione a Roma. Nel 2013 Francesca Fioretti aveva partecipato a Pechino Express, in coppia con la modella Ariadna Romero, classificandosi al secondo posto, per poi dedicarsi completamente alla carriera di attrice.
Sempre nel 2013, Francesca Fioretti aveva iniziato un'intensa storia d'amore con il calciatore Davide Astori, coronata il 18 febbraio del 2016 dalla nascita della figlia Vittoria.

Davide Astori il 4 marzo 2018 è scomparso, a soli 31 anni, mentre si trovava in ritiro con la squadra in un albergo a Udine, a causa di un arresto cardiaco.

Il tribunale di Firenze di recente ha condannato il professor Giorgio Galanti a un anno di reclusione (pena sospesa), nel processo con rito abbreviato per la morte del capitano della Fiorentina. Galanti, unico imputato, era accusato di omicidio colposo per due certificati di idoneità rilasciati al giocatore quando era direttore sanitario di Medicina dello sport dell'Azienda ospedaliera universitaria di Careggi.

"Sono molto felice e orgogliosa che finalmente sia stata fatta giustizia a Davide, anche se sono molto dispiaciuta perché a oggi lui poteva essere qui con noi. Spero vivamente che questa sentenza possa servire in futuro a salvare anche una sola vita umana ", aveva commentato la sentenza Francesca Fioretti.

L'attrice ha deciso di affidare la sua storia alle pagine del suo libro Io sono più amore. Un canto di forza, dolore, rinascita, uscito lo scorso 6 maggio. Francesca, parlando del libro, di recente aveva condiviso le sue emozioni in un toccante post su Instagram: "Ho pensato spesso di scrivere la mia storia, la nostra storia. Tutte le volte ho pensato anche che non avrei saputo da dove iniziare, come andare avanti, come finire. Non è solo perché le cose da dire non sono riducibili a un libro, né lo saranno mai, ma perché il modo, il verso, mi appariva sempre qualcosa di irraggiungibile".

L'attrice aveva poi parlato della genesi del libro: "Poi ho capito che non dovevo trovare un modo, che ne avrei comunque tentati molti. Che scrivere è come fare tutte le cose che ogni giorno, per urgenza, necessità, amore e desiderio, ho imparato a fare, da sola, per me stessa, per Vittoria. Questo libro sarà tante cose, forse non riuscirà a esserne fino in fondo solo una. Raccoglierà il mio mutamento, raccoglierà la mia consapevolezza. Sarà un modo per vivere ancora una volta il distacco, per provare a liberarmi, per andare di nuovo a capo, e stare immobile, a contatto con la rinascita e il dolore".

Francesca Fioretti ha concluso il post con un messaggio di speranza: "Sarà un modo per rendere giustizia a questa vita a cui chiedo tutto ancora con caparbietà, per trovare un posto al mio immenso amore. Scrivo questo libro per tre persone e due sole ragioni: per Vittoria, per Davide, per me. Per non dimenticare mai nulla. Per vivere ancora. Questa è la mia storia, questa è la stanza dove vi chiedo di sedervi e, nel silenzio, aiutarmi a raccontarla. Io sono più amore, il mio libro".
Alla sua Vittoria, Francesca Fioretti, lo scorso novembre, aveva dedicato un intenso post su Instagram, condividendo uno scatto mosso e dai colori autunnali, in cui la piccola si divertiva a giocare con le foglie secche cadute dagli alberi, lanciandole in aria: "Mi dissero che dovevo ringraziare te. Ma noi già̀ sapevamo che ci saremmo ringraziate a vicenda. La mia eternità", aveva scritto l’attrice a corredo della foto.
13 maggio 2021
Copyright © 1999-2020 RTI S.p.A. Business Digital – P.Iva 03976881007 – Tutti i diritti riservati – Per la pubblicità Mediamond S.p.a. RTI spa, Gruppo Mediaset – Sede legale: 00187 Roma Largo del Nazareno 8 – Cap. Soc. € 500.000.007,00 int. vers. – Registro delle Imprese di Roma, C.F.06921720154