Catalogo
Dirette Tv
Cerca

LA CONFESSIONE

Cara Delevingne: "Mi vergognavo della mia sessualità, ho pensato al suicidio"

La modella lo ha confessato nel corso di una puntata del podcast Goop di Gwyneth Paltrow

Condividi
Cara Delevingne, 28 anni compiuti lo scorso agosto, si è raccontata a Gwyneth Paltrow nel corso di una puntata del podcast Goop, parlando di alcuni momenti dolorosi vissuti in passato e legati alla propria identità sessuale.

L'attrice, che lo scorso giugno aveva raccontato a Variety di essere pansessuale, parlando a Gwyneth Paltrow della sua adolescenza, ha raccontato: "Sono cresciuta in una famiglia all'antica. Non conoscevo nessuno che fosse gay, ma allora l'idea di stare insieme a persone del mio stesso sesso mi la lasciava disgustata. Pensavo che non avrei mai avuto questo tipo di rapporti".

Cara Delevingne ha poi svelato all'attrice che la maturazione interiore riguardo alla propria identità sessuale l'ha portata in passato ad sviluppare gravi problematiche legate al suo equilibrio psicofisico: "Metto in correlazione a quella situazione l'enorme depressione e i momenti della mia vita in cui ho meditato il suicidio, perché mi vergognavo della mia sessualità, ma in realtà, quella era la parte di me che oggi sto imparando ad accettare".

L'attrice ha poi descritto la sua sessualità come "in costante cambiamento", confessando però di vivere ancora qualche incertezza: "Ci sono ancora dei momenti in cui vorrei essere etero. È davvero complicato. Mi sento molto più a mio agio nella fluidità, che significa essere solo un essere umano e sentirsi come un animale, perché in realtà è quello che siamo. Bisogna fidarsi del proprio istinto. Mi ritengo una persona androgina; amo essere una donna, ma amo anche la mia parte maschile".
Cara Delevingne lo scorso giugno era stata protagonista della copertina di Variety dedicata al mese del Pride, e nell'intervista al magazine riguardo alla propria sessualità, la modella e attrice aveva raccontato: "La mia particolarità è che cambio molto. Mi sento ogni volta diversa. Alcuni giorni mi sento più femminile, altri più maschile. Penso che rimarrò sempre pansessuale, attratta da tutti i generi".

L'attrice nel 2018 aveva già dichiarato di sentirsi sessualmente "fluida" e di essere attratta dalle persone a prescindere dal loro sesso: "In qualsiasi modo ci si possa definire, mi innamoro della persona, e questo è quanto. Sono attratta solo dalla persona. Non avrei pensato di dover fare coming out, ma alla fine in qualche modo ho detto a tutti che questo è quello che sono".

Dopo la fine della sua relazione con l'attrice statunitense Ashley Benson, durata due anni, il nome della modella è stato accostato a quello della giovanissima top model Kaia Gerber, ex compagna dell'attore Pete Davidson, alla quale Cara Delevingne è unita da una profonda amicizia.

Dopo essere state fotografate abbracciate a Los Angeles durante le manifestazioni del Black Lives Matter, lo scorso luglio Cara e Kaia avevano condiviso uno scatto insieme su Instagram, in cui avevano posato con indosso lo stesso cardigan, inviato loro dalla collega e amica Taylor Swift, che lo aveva regalato a tutti gli amici più stretti per promuovere Cardigan, il primo singolo estratto dal suo ultimo album dal titole Folklore.
18 marzo 2021
Copyright © 1999-2020 RTI S.p.A. Business Digital – P.Iva 03976881007 – Tutti i diritti riservati – Per la pubblicità Mediamond S.p.a. RTI spa, Gruppo Mediaset – Sede legale: 00187 Roma Largo del Nazareno 8 – Cap. Soc. € 500.000.007,00 int. vers. – Registro delle Imprese di Roma, C.F.06921720154