Verissimo

Catalogo
Dirette Tv
Cerca

COMPLEANNI

Stefania Sandrelli, compleanno d'amore

L'attrice festeggia il compleanno con l'amore del compagno Giovanni Soldati e dei figli Amanda e Vito

Condividi
Stefania Sandrelli il 5 giugno festeggia il suo 75esimo compleanno, con l'amore del compagno Giovanni Soldati, 68 anni, e quello di sua figlia Amanda, 56 anni, nata dalla sua relazione con Gino Paoli, e di suo figlio Vito, avuto con l'ex marito Nicky Pende, scomparso nel 2019, i quali le hanno regalato cinque nipoti.

Stefania Sandrelli, nella sua brillante carriera di attrice, ha recitato in oltre 100 film, vincendo tre David di Donatello, un David Speciale alla carriera nel 2018, sei Nastri d'argento, un Nastro d'onore e un Telegatto di platino nel 2006. Nel 2005 l'attrice ha ricevuto anche il prestigioso Leone d'oro alla carriera, nel corso della Mostra internazionale del cinema di Venezia.
Stefania Sandrelli è nata il 5 giugno del 1946 a Viareggio. Figlia di Florìda e Otello, scomparso quando l'attrice aveva solo 8 anni, che gestivano una pensione, Stefania aveva un fratello maggiore, Sergio, musicista, scomparso nel 2013.

Ospite a Verissimo nel 2017, l'attrice aveva parlato della sua infanzia a Viareggio, ricordando i genitori scomparsi: "La Versilia è una terra meravigliosa, in cui ho vissuto una bellissima infanzia, libera, con i miei amatissimi genitori. Ho sempre avuto molto rispetto per le persone che non ci sono più, perché credo che una vita vissuta sia un valore enorme. Li saluto ogni sera con serenità".

L'attrice, ricordando il periodo della scuola, aveva poi confessato a Silvia Toffanin: "Ho studiato dalle suore, e volevo anche diventare suora. Ero molto amica della badessa, suor Dorotea, che mi adorava". L'attrice aveva maturato una passione per la recitazione sin da piccola e, proprio con il fratello Sergio, aveva sperimentato le sue doti di attrice girando dei filmini in 8mm.

Stefania Sandrelli a soli 15 anni aveva vinto un concorso di bellezza nella sua città, che era stato il suo trampolino di lancio per il mondo del cinema. Il fotografo Paolo Costa, infatti, di passaggio a Viareggio, in quell'occasione aveva scattato all'attrice una foto che era stata pubblicata sul settimanale Le Ore. Stefania Sandrelli, dopo aver preso parte ai film Gioventù di notte e Il federale, nel 1961 aveva recitato nel film Divorzio all'italiana, con Marcello Mastroianni, vincitore di un Oscar per la Migliore sceneggiatura.

L'attrice a soli 16 anni aveva iniziato una storia d'amore con Gino Paoli, che all'epoca era sposato con Paola Penzo, autrice di alcuni suoi brani, dalla quale il cantante ha avuto i figli Nicolò, Tommaso, e Francesco. Nel 1963 Stefania Sandrelli aveva recitato nei film Il fornaretto di Venezia, La bella di Lodi, Le vergini e Lo sciacallo, con Jean-Paul Belmondo, e nel 1964 era stata protagonista del film cult Sedotta e abbandonata di Pietro Germi.

Per le riprese del film, Stefania Sandrelli era stata costretta a partire per la Sicilia, e la lontananza aveva reso difficile il rapporto con Gino Paoli che, in un momento di disperazione e annebbiamento, si era ferito con un colpo di pistola. La coppia nello stesso anno aveva accolto la figlia Amanda, 56 anni, per poi separarsi nel 1968, anno in cui l'attrice aveva recitato nel film L'amante di Gramigna, al fianco di Gian Maria Volonté.
A Verissimo Stefania Sandrelli, parlando della figlia Amanda, ospite con la madre in studio, aveva raccontato a Silvia Toffanin: "Credo sia stata concepita a Venezia, faceva molto freddo e stavamo sempre a letto". Amanda Sandrelli, che ha seguito le orme della madre recitando in numerosi film, anche a fianco della madre, le aveva fatto eco: "I miei piani quando ero giovane erano diversi, volevo fare un mestiere che non avesse nulla a che fare con l'arte. Poi è capitato, perché la vita va un po' dove vuole, e oggi sono molto felice del mio lavoro. Sono una ventina d'anni che faccio teatro, ed è il posto dove sto meglio". Parlando dei genitori, Amanda aveva dichiarato: "Sicuramente è un privilegio avere due genitori così famosi, però sono anche ingombranti. Diciamo che è un grande privilegio che va pareggiato".

Nel 1970 Stefania Sandrelli aveva recitato nei film Il conformista, di Bernardo Bertolucci, e Brancaleone alle crociate, di Mario Monicelli, al fianco di Vittorio Gassman. Nel 1972 l'attrice eaveva preso parte ai film Alfredo Alfredo, al fianco di Dustin Hoffman, e Il diavolo nel cervello. Nello stesso anno Stefania Sandrelli era convolta a nozze con il chirurgo Nicky Pende, scomparso 3 anni fa, dal quale nel 1974 aveva avuto il suo secondo figlio Vito, per poi separarsi nel 1976.

Stefania Sandrelli lo scorso marzo aveva rilasciato anche un'intervista a Oggi, in cui aveva parlato del rapporto con Amanda e dell'ex marito Nicky Pende: "Lei è stata il grande cruccio della mia vita, il mio più grande dolore. Dovetti abbandonarla, per stare vicino a Nicky Pende, che mi faceva disperare. Gli piacevano troppo la vita notturna e l'alcol. Per occuparmi di lui, affidai Amanda a Gino e a sua moglie. Non me lo sono mai perdonato. E, giustamente, neppure mia figlia è stata indulgente. Ci siamo chiarite da poco. So che le ho procurato tanta sofferenza, e questo mi affligge da morire".

Tra il 1974 e il 1976 Stefania Sandrelli aveva recitato nei film cult C'eravamo tanto amati di Ettore Scola, Quelle strane occasioni, con Alberto Sordi, Novecento, al fianco di attori del calibro di Robert De Niro, Gérard Depardieu e Burt Lancaster, e nella pellicola Delitto d'amore, con Giuliano Gemma. In questi anni l'attrice aveva recitato anche all'estero nei film Profezia di un delitto, Police Python 375, e Un giorno e una notte, e nel 1977 in Spagna nel film Io sono mia, prendendo parte anche agli episodi L'ascensore e Sarò tutta per te, inseriti rispettivamente in Quelle strane occasioni e Dove vai in vacanza?, e recitando nel 1979 nel film L'ingorgo, di Luigi Comencini.

Nel 1980 Stefania Sandrelli aveva recitato nel film La terrazza, di Ettore Scola, nel 1982 in Eccezzziunale... veramente, con Diego Abatantuono, e nel 1983 nei film Vacanze di Natale, di Carlo Vanzina, e La chiave, di Tinto Brass. Nello stesso anno l'attrice aveva conosciuto il regista e sceneggiatore Giovanni Soldati, figlio del famoso scrittore Mario Soldati, per il quale nel 1984 aveva recitato nell'episodio Suggestion diabolique della miniserie televisiva I racconti del maresciallo, tratto dall'omonimo romanzo del padre del regista, sul cui set era nata la storia d'amore della coppia.

L'attrice, che era tornata a recitare per il compagno l'anno successivo nel film L'attenzione, al quale aveva preso parte anche la figlia Amanda, parlando del suo rapporto con Giovanni, ha sempre dichiarato: "Non ci siamo sposati un po' per mancanza di tempo, un po' per scaramanzia". A Verissimo Stefania Sandrelli, parlando del compagno, aveva raccontato: "Era il mio migliore amico, poi è diventato il mio compagno, ci siamo innamorati ballando il tango".

Stefania Sandrelli nel 1984 aveva recitato nei film Mi faccia causa, nel 1985 in Segreti segreti, di Giuseppe Bertolucci, nel 1986 in Speriamo che sia femmina, di Mario Monicelli, e nel 1988 in Mignon è partita di Francesca Archibugi. Negli anni '90 l'attrice aveva preso parte ai film Per amore solo per amore, di Giovanni Veronesi, Matrimoni, di Cristina Comencini, Prosciutto Prosciutto, di Bigas Luna, al fianco di Penelope Cruz e Anna Galiena, e La cena di Ettore Scola.

Stefania Sandrelli nella sua carriera ha recitato in numerose serie e film per la tv, tra i quali Come una mamma, La stella nel parco, Colpo di coda, di José María Sánchez, Desideria e l'anello del drago, Il maresciallo Rocca, dove aveva interpretato Margherita, moglie di Gigi Proietti, Teo, di Cinzia TH Torrini, Caro maestro 2, Il morso del serpente, Villa Ada e Una grande famiglia.

Tra il 2001 e il 2003 Stefania Sandrelli aveva preso parte alla celebre serie di Canale 5 Il bello delle donne, al fianco, tra gli altri, di Gabriel Garko, Nancy Brilli, Virna Lisi e Giuliana De Sio. Nel 2001 l'attrice aveva recitato nel film di Gabriele Muccino L'ultimo bacio, al quale nel 2003 era seguita l'interpretazione nei film La vita come viene e Un film parlato di Manoel de Oliveira.

Nel 2008 Stefania Sandrelli aveva recitato nella pellicola Un giorno perfetto, di Ferzan Özpetek, e nel 2010 in La prima cosa bella, di Paolo Virzì. Nel 2010 l'attrice aveva debuttato come regista con il film biografico Christine Cristina, in cui la figlia Amanda interpretava la protagonista Cristina da Pizzano. Stefania Sandrelli dal 2011 al 2017 aveva preso parte ai film Tutta colpa della musica, Il giorno in più, Il pesce pettine, Questione di karma, e Il crimine non va in pensione. Nel 2018 l'attrice aveva recitato nel film campione di incassi A casa tutti bene, e l'anno seguente nella pellicola Brave ragazze.

Nel 2012 Stefania Sandrelli era stata insignita del titolo di Cavaliere dell'ordine delle arti e delle lettere, ricevendo la medaglia a palazzo Farnese a Roma, presso l'ambasciata francese in Italia.

Quest'anno Stefania Sandrelli, dopo la pausa dovuta alle varie restrizioni della pandemia, era tornata sul set dei film La tristezza ha il sonno leggero, di Marco Mario de Notaris, e Lei mi parla ancora, in cui interpretava Caterina Cavallini, la madre di Vittorio ed Elisabetta Sgarbi.

Parlando di quest'ultimo film e del rapporto con il compagno Giovanni Soldati, l'attrice di recente aveva raccontato a Confidenze: "Interpretare Caterina, una donna che muore, mi ha lasciato un'idea dell'aldilà piena di senso. Lei vive un amore lunghissimo in cui credo molto, dato che ne ho esperienza. Ho visto quello tra i miei nonni e tra i miei zii, ma soprattutto lo sto vivendo con Giovanni. Stiamo insieme da 37-38 anni; ho perso il conto. È che il tempo con lui è passato così in fretta. Si è assunto un ruolo impegnativo, perché non è facile stare accanto a una donna presa in modo totalizzante dal suo lavoro. Spesso non ci sono stata e mi dispiace, ma noi ci siamo scelti, voluti, e io lo amo moltissimo".

L'attrice aveva poi aggiunto: "Se penso alla confidenza che ci unisce o guardo indietro, capisco che ci siamo sempre piaciuti. Abbiamo tanto in comune, e sappiamo ridere insieme; una fortuna preziosissima, che ci permette di trovare la strada. Giovanni si occupa di tutto, ogni cosa dipenda da lui. Quando torno dai miei impegni di lavoro sono affamata del tempo perduto".

E parlando della figlia Amanda, aveva dichiarato: "Lei ha senso pratico più di me. Io non sono perfetta, ho sempre il mio caratterino, che a volte mi è stato comunque molto utile. Cerco di migliorare, e nella vecchiaia voglio diventare più pacata". Parlando dei suoi figli e nipoti aveva poi raccontato: "Vito mi ha dato tre bellissime nipotine, di cui l'ultima ha solo 7 anni. Sono la mia vita, insieme ai ragazzi di Amanda, che ormai sono quasi adulti; Rocco ha 23 anni e Francisco 18. Amanda mi dice sempre che come madre sono stata di grande esempio".

A proposito del difficile periodo storico dovuto al dilagare della pandemia, l'attrice aveva dichiarato: "Non bisogna avere paura. Io non temo niente, né la vita né la morte, ma adesso penso sia indispensabile vaccinarsi. Sconfiggeremo anche il Covid. Quanto a me, spero solo di poter continuare a dire che ho vissuto in armonia. Alla mattina mi sveglio felice, anche se magari non dura tutto il giorno. E se a volte penso che avrei bisogno di qualche carezza in più, forse è perché anche io dovrei darne con maggiore generosità".

Rivivi, nel video sotto, l'intervista di Stefania Sandrelli a Verissimo.
05 giugno 2021
Copyright © 1999-2020 RTI S.p.A. Business Digital – P.Iva 03976881007 – Tutti i diritti riservati – Per la pubblicità Mediamond S.p.a. RTI spa, Gruppo Mediaset – Sede legale: 00187 Roma Largo del Nazareno 8 – Cap. Soc. € 500.000.007,00 int. vers. – Registro delle Imprese di Roma, C.F.06921720154