Striscia la notizia

Catalogo
Dirette Tv
Cerca
Striscia la notizia

COVID-19

U-Mask, dubbi anche sulla "Model One"

A Striscia la notizia si torna a parlare di U-Mask e del loro primo modello di mascherina messo in commercio

Condividi
Nel servizio in onda giovedì 11 febbraio Striscia la notizia e Moreno Morello indagano sulla U-Mask Model One, “antenata” della contestata mascherina amata dai vip. La U-Mask Model One veniva presentata come “una mascherina FFP2 a cui è stato aggiunto il bio-layer che la rende utilizzabile fino a 200 ore”.

La verità – per stessa ammissione della fondatrice dell’azienda Betta Maggio – è che U-Mask acquistò da BLS (società che produce FFP2 certificate) una sezione filtrante certificata, facendovi aggiungere uno strato aggiuntivo intriso del fantomatico bio-layer, di cui BLS non conosceva la composizione. Lo strato misterioso – secondo l’azienda – avrebbe conferito una maggior durata a U-Mask Model One, rendendola riutilizzabile per 200 ore e superando così di slancio le altre FFP2 presenti in commercio.

Con una differenza, però: i DPI devono superare il vaglio di un organismo notificato che controlla 18 requisiti previsti dalla norma di riferimento, mentre U-Mask Model One, come già successo per la Model Two, è stata dichiarata conforme sulla fiducia e consigliata dalla startup anche per un impiego in ambienti contaminati. Il tg satirico di Antonio Ricci ha iniziato a indagare a dicembre 2020 sulla vicenda U-Mask, mascherina paragonata dall’azienda che la produce ai dispositivi di protezione individuale (FFP2 o FFP3), ma che avrebbe in realtà una capacità di filtrazione sotto la soglia prevista per legge e inferiore a quella di una comune chirurgica da 50 centesimi. Il laboratorio Clodia di Bolzano, che ha certificato la capacità di filtrazione di U-Mask, è attualmente sotto sequestro dei Nas. La Procura di Milano ha aperto un’indagine.

TUTTE LE ULTIME NOTIZIE SU MEDIASET PLAY MAGAZINE
11 febbraio 2021
Copyright © 1999-2020 RTI S.p.A. Business Digital – P.Iva 03976881007 – Tutti i diritti riservati – Per la pubblicità Mediamond S.p.a. RTI spa, Gruppo Mediaset – Sede legale: 00187 Roma Largo del Nazareno 8 – Cap. Soc. € 500.000.007,00 int. vers. – Registro delle Imprese di Roma, C.F.06921720154