Pomeriggio Cinque

Catalogo
Dirette Tv
Cerca
Pomeriggio Cinque

CRONACA

Caso Pipitone, il racconto del giorno della scomparsa: "C'era troppa confusione"

L'intervista di Pomeriggio Cinque a un amico di Piera Maggio che racconta che il giorno in cui la bambina scomparve c'era il mercato e molta confusione

Condividi
"C’era troppa confusione. Quel giorno ero con mia moglie e vedevo che la gente mormorava e diceva Hanno rapito la bambina". A Pomeriggio Cinque l'intervista signor Pietro, che si trovava al mercato allestito vicino alla casa di Piera Maggio, il giorno in cui scomparve Denise Pipitone.

Essendo amico della mamma della bambina, Pietro è andato a controllare: “Ho visto la nonna che aveva cucinato la pastina alla bambina e piangendo diceva Mi sono girata e non ho più visto la bambina". L'uomo è incredulo: "Come hanno fatto a rubare la bambina con tutta la gente che c’era? Nessuno ha visto?”

Alla trasmissione, interviene anche la criminologa Anna Vagli, che descrive gli ultimi dettagli sulla lettera dell’anonimo arrivata all'ufficio dell'avvocato Giacomo Frazzitta. Sarebbe stata scritta con inchiostro rosso e blu: "La lettera descrive un fatto nuovo e di interessante credibilità perché riporta elementi risconstrati dall’avvocato nel fascicolo e che non sono mai stato rivelati. Questo testimone parla di una fase successiva al sequestro in cui Denise è ancora viva".
19 maggio 2021
Copyright © 1999-2020 RTI S.p.A. Business Digital – P.Iva 03976881007 – Tutti i diritti riservati – Per la pubblicità Mediamond S.p.a. RTI spa, Gruppo Mediaset – Sede legale: 00187 Roma Largo del Nazareno 8 – Cap. Soc. € 500.000.007,00 int. vers. – Registro delle Imprese di Roma, C.F.06921720154