MEDIASET PLAY

Michel Platini fermato per corruzione

L'ex presidente della Uefa è in stato di fermo con l'accusa di corruzione in un'indagine sull'assegnazione dei mondiali del 2022 al Qatar

Condividi
Michel Platini è in stato di fermo a Nanterre con l'accusa di corruzione in una indagine sulla assegnazione dei Mondiali di calcio del 2022 al Qatar. Secondo quanto riporta il sito di informazione francese Mediapart, Platini è in custodia in attesa di essere interrogato presso gli uffici della polizia giudiziaria.

L'ex presidente della Uefa, secondo i magistrati, sarebbe coinvolto nell'inchiesta su "presunti atti di corruzione attiva e passiva di dipendenti non pubblici" nelle procedure di assegnazione dei campionati del mondo al Qatar. Nella vicenda sono coinvolti anche due ex consiglieri dell'allora presidente francese Nicolas Sarkozy, Sophie Dion e Claude Gueant. Qui sopra quando Michel Platini fu intervistato a La tribù del calcio.
18 giugno 2019
Copyright © 1999-2018 RTI S.p.A. Business Digital – P.Iva 03976881007 – Tutti i diritti riservati – Per la pubblicità Mediamond S.p.a. RTI spa, Gruppo Mediaset – Sede legale: 00187 Roma Largo del Nazareno 8 – Cap. Soc. € 500.000.007,00 int. vers. – Registro delle Imprese di Roma, C.F.06921720154