Catalogo
Dirette Tv
Cerca

CRONACA

Fabrizio Corona, i giudici: "Deve tornare in carcere", e lui si ferisce

L'ex re dei paparazzi si mostra sui social col volto insaguinato e attacca i magistrati

Condividi
Fabrizio Corona protagonista di un gesto estremo dopo aver appreso la notizia che dovrà tornare in carcere. L'ex agente dei fotografi, ha riferito il suo avvocato Ivano Chiesa, si è ferito ai polsi in seguito alla decisione del Tribunale di Sorveglianza di Milano di revoca del differimento pena in detenzione domiciliare, come era stato chiesto dalla Procura generale nell'udienza di lunedì per una serie di violazioni commesse dal condannato.

Corona ha quindi pubblicato un video sui social nel quale è apparso con il volto sporco di sangue e ha duramente attaccato i magistrati: "Questo è solo l'inizio, quanto è vero Dio sacrificherò la mia vita per togliervi da quelle sedie. Vergogna. Chiedo", continua Corona, "che venga il presidente del tribunale di Sorveglianza e guardi gli atti, altrimenti davvero mi tolgo la vita", minaccia ancora l'ex re dei paparazzi in una storia su Instagram, rivolgendosi alla giudice al procuratore. "Avete creato un mostro, ora sono c***i vostri, e questo è solo l'inizio", aggiunge.

Corona dovrà tornare in cella per finire di scontare il cumulo di pene inflitte in diversi processi a suo carico e potrebbe restarci fino al 2023, secondo i calcoli della difesa. Per stabilire quanto effettivamente dovrà rimanere ancora in prigione si terrà una nuova udienza il 18 marzo. "Sono allibito, questa è una pagina tristissima della giustizia italiana", ha commentato l'avvocato Ivano Chiesa. "In altre occasioni Fabrizio aveva sbagliato e sono stato io il primo a dirglielo. Questa volta, davvero, non c'è ragione per farlo tornare in carcere", ha aggiunto il difensore di Corona.
11 marzo 2021
Copyright © 1999-2020 RTI S.p.A. Business Digital – P.Iva 03976881007 – Tutti i diritti riservati – Per la pubblicità Mediamond S.p.a. RTI spa, Gruppo Mediaset – Sede legale: 00187 Roma Largo del Nazareno 8 – Cap. Soc. € 500.000.007,00 int. vers. – Registro delle Imprese di Roma, C.F.06921720154