DIBATTITO

La lettera della sorella di Adua Del Vesco contro Tommaso Zorzi

In una lettera a Live - Non è la d'Urso, Francesca Cannavò attacca l'influencer: "Le bugie hanno le gambe corte"

Condividi
"Caro Tommaso, quando racconti i fatti raccontali bene, perché le bugie hanno le gambe corte. Non basta un abito di Armani per essere un signore, un vero signore difende le donne. Barbara, di più non posso dire, altrimenti finirei in una tela che hanno dipinto in troppi. Gli altri si rimettessero pure sui loro tacchi a spillo e pensassero di percorrere la loro strada, stando attento a non inciampare. In fondo tutti abbiamo dei segreti". Francesca Cannavò, sorella di Adua Del Vesco, scrive una lettera che Barbara d'Urso legge in diretta a Live - Non è la d'Urso.

Francesca racconta la sua versione su quanto detto da Tommaso Zorzi al Grande Fratello Vip. "Il signor Zorzi è andato nella stanza di mia sorella in albergo ed è stato lui a dire a lei che sapeva che Massimiliano era omosessuale", spiega la sorella dell'attrice.

TUTTE LE ULTIME NOTIZIE SU MEDIASET PLAY MAGAZINE
04 ottobre 2020
Copyright © 1999-2020 RTI S.p.A. Business Digital – P.Iva 03976881007 – Tutti i diritti riservati – Per la pubblicità Mediamond S.p.a. RTI spa, Gruppo Mediaset – Sede legale: 00187 Roma Largo del Nazareno 8 – Cap. Soc. € 500.000.007,00 int. vers. – Registro delle Imprese di Roma, C.F.06921720154