mediaset play

I funerali di Nadia Toffa

Centinaia di persone per l'ultimo saluto a Nadia nella cattedrale di Brescia

Condividi
Si è celebrato venerdì 16 agosto alle 10,30 nella cattedrale di Brescia il funerale di Nadia Toffa, morta nella mattina del 13 agosto a 40 anni per un tumore. La camera ardente, allestita al teatro Santa Chiara di Brescia, è stata visitata da amici e tanti fan fino a Ferragosto.

Secondo le volontà dell'ex conduttrice de Le Iene, a celebrare la messa davanti a centinaia di persone don Maurizio Patriciello, il parroco di Caivano, in provincia di Napoli, noto per il suo impegno nella Terra dei Fuochi.

"Nadia ha avuto fame e sete di giustizia dove ci sono i più bistrattati, nella Terra dei Fuochi. Nadia era dalla parte dei più deboli. Nadia, tu sei stata amata perché hai amato la verità e hai fatto del tuo lavoro una missione, come dovremmo fare tutti", ha detto il prete durante l'omelia. "Sei stata capace di mettere l'Italia sotto sopra, di unire nord e sud, la terra dei fuochi con Brescia, sei entrata nel cuore di tutti. Ma non perché andavi in tv. Nadia non è stata solo apprezzata e stimata, ma è stata amata, il che è tutta un'altra cosa".

Riguardo la malattia di Nadia Toffa, don Maurizio Patriciello ha detto: "Hai chiamato il cancro con il suo nome dando coraggio a tutti noi. Hai raccontato le tue fragilità dandoci coraggio. Nadia ha avuto fame e sete di giustizia, è arrivata là dove la gente era bistrattata e maltrattata. Come nella mia terra, la Terra dei Fuochi, dove il terreno è inquinato anche dai rifiuti del Nord, con la complicità della nostra camorra. Hai gridato ai cristiani sopiti che Dio non è cattivo".

Già nei giorni scorsi, su Facebook, il prete aveva voluto ricordare l'impegno di Nadia Toffa sul tema ambientale della sua zona: "Era il 2013 e il resto dell’Italia non conosceva ancora il dramma di Terra dei Fuochi, il genocidio che ormai da oltre un decennio colpisce le province di Napoli e Caserta nell’indifferenza delle istituzioni, dei tanti politici e di tutte quelle figure che rispetto al problema si sono avvicendate in questi anni. Tante chiacchiere, molte promesse, tutto in fumo. Nadia Toffa inviata delle Iene, arrivò con la sua troupe sul nostro territorio, incontrò gli attivisti storici e con i suoi servizi, anche contestati da molti negazionisti che gli hanno augurato la morte, accese i riflettori sul nostro dramma".

Qui sotto potete rivedere quel servizio del 2013. Il primo, di tanti, che Nadia Toffa dedicò al tema della Terra dei Fuochi.
16 agosto 2019
Copyright © 1999-2018 RTI S.p.A. Business Digital – P.Iva 03976881007 – Tutti i diritti riservati – Per la pubblicità Mediamond S.p.a. RTI spa, Gruppo Mediaset – Sede legale: 00187 Roma Largo del Nazareno 8 – Cap. Soc. € 500.000.007,00 int. vers. – Registro delle Imprese di Roma, C.F.06921720154