INTERVISTA

Ex Ilva, Luigi Di Maio: "Non ci sono bacchette magiche, serve tempo"

Il leader del M5s intervistato da Mario Giordano a Fuori dal coro: "Lo scudo penale? Se Pd o Italia Viva lo presentano è un problema"

Condividi
"Non esiste la bacchetta magica, per risolvere la questione serve il tempo per rimettere a norma l'impianto". A intervenire sul caso dell'ex Ilva dopo la rinuncia di ArcelorMittal al sito siderurgico di Taranto è il ministro degli Esteri Luigi Di Maio negli studi di Fuori dal coro.

Incalzato dal conduttore Mario Giordano, il leader del Movimento Cinque Stelle tocca anche un nervo scoperto dell'esecutivo, ovvero il ripristino dello scudo penale. Se il Pd, o Italia Viva, presentassero un emendamento per ripristinare lo scudo penale per ArcelorMittal, sarebbe "un problema enorme per la maggioranza", sottolinea l'esponente pentastellato, ex ministro dello Sviluppo economico.

TUTTE LE ULTIME NOTIZIE SU MEDIASET PLAY MAGAZINE
13 novembre 2019
Copyright © 1999-2019 RTI S.p.A. Business Digital – P.Iva 03976881007 – Tutti i diritti riservati – Per la pubblicità Mediamond S.p.a. RTI spa, Gruppo Mediaset – Sede legale: 00187 Roma Largo del Nazareno 8 – Cap. Soc. € 500.000.007,00 int. vers. – Registro delle Imprese di Roma, C.F.06921720154