MATTINO CINQUE

Violenza a Ragusa, la vittima costretta a riaccompagnare a casa lo stupratore

A Mattino Cinque la ricostruzione della violenza e le immagini dell'auto bianca della vittima

Condividi
Il 2 settembre notte a Ragusa una 31enne, appena dopo aver festeggiato il suo compleanno, è stata vittima di violenza sessuale. Poco dopo le 2 un uomo, un 26enne di Vittoria, dopo aver assunto cocaina ferma la donna mentre è alla guida: inizialmente finge che sua moglie stia male e chiede aiuto, ma poi la minaccia con una pietra.

A ricostruire lo stupro di Ragusa è Agnese Virgillito nel servizio di Mattino Cinque. La donna è stata sequestrata per quattro ore, subendo due violenze e dovendo assecondare le assurde richieste dell'uomo. Fino all'ultima: essere riaccompagnato a casa. Solo dopo essersene liberata, la donna ha potuto finalmente chiamare i soccorsi. Un anno prima l'uomo era stato condannato a 4 anni per un'altra violenza, ma in carcere ha scontato solo quattro giorni.

TUTTE LE ULTIME NOTIZIE SU MEDIASET PLAY MAGAZINE
11 settembre 2019
Copyright © 1999-2018 RTI S.p.A. Business Digital – P.Iva 03976881007 – Tutti i diritti riservati – Per la pubblicità Mediamond S.p.a. RTI spa, Gruppo Mediaset – Sede legale: 00187 Roma Largo del Nazareno 8 – Cap. Soc. € 500.000.007,00 int. vers. – Registro delle Imprese di Roma, C.F.06921720154