logoloading

MATTINO CINQUE

Omicidio Valentina Salamone, un pentito incastra l’ex fidanzato Nicola Mancuso

Parlano i genitori della 19enne trovata morta il 24 luglio del 2010: “Chiediamo l’ergastolo”

Condividi
Era il 24 luglio 2010 quando Valentina Salamone, ragazza siciliana di 19 anni, fu trovata impiccata in una villa di Adrano, comune nel catanese.

Prima l’archiviazione per suicidio, poi le accuse verso l’ex compagno, Nicola Mancuso, sospettato dell’omicidio di Valentina. Adesso quel nome torna prepotentemente a essere il maggior indiziato.

Grazie a un altro assassino, il boss ergastolano e pentito di mafia Aldo Navarria, che avrebbe rivelato di aver carpito una confessione da parte di Mancuso nell’ora d’aria del carcere di Siracusa, in un colloquio tra i due avvenuto nel 2015.

Ora i genitori di Valentina chiedono giustizia: “Se è stato lui chiedo l’ergastolo – dice Antonino, il padre della ragazza, a Mattino Cinque – chi fa queste cose rovina le famiglie per sempre. Ci hanno portato via tutto”.

TUTTE LE ULTIME NOTIZIE SU MEDIASET PLAY MAGAZINE
04 giugno 2019
Copyright © 1999-2018 RTI S.p.A. Business Digital – P.Iva 03976881007 – Tutti i diritti riservati – Per la pubblicità Mediamond S.p.a. RTI spa, Gruppo Mediaset – Sede legale: 00187 Roma Largo del Nazareno 8 – Cap. Soc. € 500.000.007,00 int. vers. – Registro delle Imprese di Roma, C.F.06921720154