La testimonianza

Milano, voragine nei cantieri della metropolitana in Via Santa Sofia

A Mattino Cinque, la testimonianza di Klaus Davi: "Le avvisaglie c'erano già state. Da anni sentiamo il palazzo tremare"

Condividi
“Vibrazioni, tremori, sussulti, crepe nei muri. Le avvisaglie c’erano da quattro anni”. Così Klaus Davi, sfollato insieme ad altri 17 abitanti di un palazzo nel centro di Milano, commenta in collegamento con Mattino Cinque la voragine che si è aperta martedì mattina in un cantiere della linea 4 della metropolitana.

L’incidente, avvenuto a 25 metri di profondità, ha costretto gli inquilini a lasciare le loro abitazioni dello stabile di Via Santa Sofia, a pochi passi dall’Università Statale. Sul posto ci sono i Vigili del Fuoco per assicurarsi che non si verifichino ulteriori danni. Sembra che il palazzo si sia spostato di mezzo centimetro. “È andata abbastanza bene, da quello che si è capito hanno ceduto le cantine. La mia sensazione è che ora debbano fare qualcosa per gli standard di sicurezza di questo cantiere”, aggiunge Klaus Davi, che ancora non ha potuto rientrare a casa.

TUTTE LE ULTIME NOTIZIE SU MEDIASET PLAY MAGAZINE
17 giugno 2020
Copyright © 1999-2020 RTI S.p.A. Business Digital – P.Iva 03976881007 – Tutti i diritti riservati – Per la pubblicità Mediamond S.p.a. RTI spa, Gruppo Mediaset – Sede legale: 00187 Roma Largo del Nazareno 8 – Cap. Soc. € 500.000.007,00 int. vers. – Registro delle Imprese di Roma, C.F.06921720154