INTERVISTA

Medico lavora 60 ore e ha un malore: "Turni supplementari che diventano pericolosi"

A Mattino Cinque, Leonardo De Rosa, medico dell'ospedale Sessa Aurunca, racconta il suo malore sul posto di lavoro per le troppe ore settimanali richieste

Condividi
Leonardo De Rosa, medico dell'ospedale Sessa Aurunca in provincia di Caserta, racconta di aver avuto un malore sul posto di lavoro per le troppe ore lavorate a causa della carenza di personale. "Noi dovremmo lavorare 38 ore settimanali. Io ne avevo lavorate circa una sessantina. Li hanno definiti dei micro infarti continui probabilmente legati a una situazione di stress", spiega il dottore.

Nello studio di Mattino Cinque, Leonardo racconta la situazione critica degli ospedali italiani: "Abbiamo avuto uno spopolamento progressivo degli organici. C'è stato uno svecchiamento, ma non sono mai state fatte delle nuove assunzioni. Non siamo in grado di assicurare l'ordinario. Siamo costretti a fare dei turni supplementari che qualche volta diventano pericolosi per noi e per l'utenza".

TUTTE LE ULTIME NOTIZIE SU MEDIASET PLAY MAGAZINE
03 ottobre 2019
Copyright © 1999-2018 RTI S.p.A. Business Digital – P.Iva 03976881007 – Tutti i diritti riservati – Per la pubblicità Mediamond S.p.a. RTI spa, Gruppo Mediaset – Sede legale: 00187 Roma Largo del Nazareno 8 – Cap. Soc. € 500.000.007,00 int. vers. – Registro delle Imprese di Roma, C.F.06921720154