Il caso

Mario Balotelli e il razzismo nello sport

A Mattino Cinque gli episodi di intolleranza verso l’attaccante del Brescia

Condividi
Razzismo nello sport: un fenomeno tutt’altro che debellato nonostante l’impegno e le promesse delle istituzioni italiane. Fra le vittime più illustri degli insulti per il colore della pelle c’è sicuramente Mario Balotelli, un calciatore che divide gli appassionati di pallone, ma che di recente ha fatto parlare di sé anche per le sue reazioni decise agli episodi di intolleranza.

Il caso più recente è quello di Verona, dove l’attaccante 29enne, in campo con il suo Brescia, ha risposto con una pallonata furiosa agli insulti arrivati da alcuni tifosi della squadra veneta, e poi sui social, con un video di bimbi africani che lo applaudono e scandiscono il suo nome.

Nei suo confronti anche l’uscita, molto criticata, del patron del Brescia Massimo Cellino: “Balotelli è nero, vorrebbe schiarirsi ma non riesce”. Poi le scuse del club: “Parole fraintese, il presidente voleva solo difendere il giocatore”.

In alto, la clip di Mattino 5.

TUTTE LE ULTIME NOTIZIE SU MEDIASET PLAY MAGAZINE
28 novembre 2019
Copyright © 1999-2019 RTI S.p.A. Business Digital – P.Iva 03976881007 – Tutti i diritti riservati – Per la pubblicità Mediamond S.p.a. RTI spa, Gruppo Mediaset – Sede legale: 00187 Roma Largo del Nazareno 8 – Cap. Soc. € 500.000.007,00 int. vers. – Registro delle Imprese di Roma, C.F.06921720154