Manodopera nei campi

Giorgio Mulè: "Lavorino studenti o chi percepisce reddito di cittadinanza"

A Mattino Cinque il deputato di Forza Italia sul problema della manodopera nei campi: "Voucher alle imprese per lavoro temporaneo"

Condividi
Giorgio Mulè all'attacco del governo, incapace di gestire, secondo il deputato di Forza Italia, il problema della carenza di manodopera nell'agricoltura italiana. "E' sordo e non sente quello che dicono le opposizioni e le categorie come Coldiretti e Confagricoltura", denuncia il giornalista in collegamento con Mattino Cinque.

"O apri le frontiere o mi fornisci manodopera", spiega Mulè commentando la carenza di 300mila braccianti nelle campagne e contestando l'ipotesi, definita una "scorciatoia", di regolarizzare i lavoratori stranieri richiesti nei campi. La soluzione dell'onorevole azzurro sta nel far lavorare "i ragazzi maggiorenni degli istituti agricoli", oppure coloro che percepiscono il reddito di cittadinanza, attraverso la mediazione dei navigator.

TUTTE LE ULTIME NOTIZIE SU MEDIASET PLAY MAGAZINE
21 aprile 2020
Copyright © 1999-2020 RTI S.p.A. Business Digital – P.Iva 03976881007 – Tutti i diritti riservati – Per la pubblicità Mediamond S.p.a. RTI spa, Gruppo Mediaset – Sede legale: 00187 Roma Largo del Nazareno 8 – Cap. Soc. € 500.000.007,00 int. vers. – Registro delle Imprese di Roma, C.F.06921720154