CRONACA

Gina, violentata e torturata: "Dovevo morire per avere giustizia"

In collegamento con Mattino Cinque Gina Stella racconta la sua storia: al suo aguzzino è stato concesso il rito abbreviato

Condividi
"Ho il dolore di una sopravvissuta, so cosa si prova a morire per mano di un uomo. Mi sono finta morta, ho subito tanta violenza. Ma il problema è stato dopo: non ce l'ho con lui, è solo una pedina, io voglio solo giustizia". In collegamento con Mattino Cinque Gina Stella racconta la sua tragedia: sequestrata, violentata e seviziata per ore da un uomo, tre anni fa, che ora ha ottenuto il rito abbreviato.

Un racconto agghiacciante, ma con tono fermo, quello di Gina: "Finché non avrò giustizia non mi fermo. Lo devo a tutte le donne che sono morte e ai miei figli: è solo grazie a loro se mi sono salvata". In studio si apre il dibattito.

TUTTE LE ULTIME NOTIZIE SU MEDIASET PLAY MAGAZINE
22 ottobre 2019
Copyright © 1999-2018 RTI S.p.A. Business Digital – P.Iva 03976881007 – Tutti i diritti riservati – Per la pubblicità Mediamond S.p.a. RTI spa, Gruppo Mediaset – Sede legale: 00187 Roma Largo del Nazareno 8 – Cap. Soc. € 500.000.007,00 int. vers. – Registro delle Imprese di Roma, C.F.06921720154