LA STORIA

Gianni, 41 anni: "Ho il coronavirus, è un film horror"

In collegamento con Mattino Cinque dal suo letto d'ospedale a Torino, Gianni racconta come è cambiata la sua vita in pochi giorni

Condividi
"Dopo 14 giorni inizio a vedere i primi miglioramenti. Da quando è iniziata questa cosa, è iniziato un film horror che sembra non avere fine. La cosa più brutta è che è mancato mio papà e non ho potuto salutarlo, non è stato fatto un funerale e nessuno gli ha potuto dare l'ultimo abbraccio: questa è la cosa che mi ha fatto più male". Gianni, 41 anni, parla in diretta a Mattino Cinque dal suo letto di ospedale e racconta come la sua vita sia stata stravolta dal coronavirus.

"All'inizio l'ho sottovalutato: evitavo la palestra e i luoghi affollati, ma facevo una vita normale", racconta Gianni, "non ho fatto nulla per andare incontro al virus".

TUTTE LE ULTIME NOTIZIE SU MEDIASET PLAY MAGAZINE
20 marzo 2020
Copyright © 1999-2020 RTI S.p.A. Business Digital – P.Iva 03976881007 – Tutti i diritti riservati – Per la pubblicità Mediamond S.p.a. RTI spa, Gruppo Mediaset – Sede legale: 00187 Roma Largo del Nazareno 8 – Cap. Soc. € 500.000.007,00 int. vers. – Registro delle Imprese di Roma, C.F.06921720154