CORONAVIRUS

Coronavirus, parla un medico di Bergamo: "Pochi i casi tra i giovanissimi"

In collegamento con lo studio di Mattino Cinque, le parole del dottor Lorenzo Norsa sulla diffusione del coronavirus

Condividi
"Siamo molto sotto pressione. Stiamo lavorando tanto, qualsiasi professionalità si sta mettendo al servizio di questa emergenza".

In collegamento con lo studio di Mattino Cinque, parla il dottor Lorenzo Norsa, pediatra dell'ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo, uno delle strutture più sotto pressione dell'Italia per l'emergenza coronavirus.

Il dottore spiega come si è organizzato l'ospedale per far fronte alla rapida diffusione del virus: "L'ospedale si è attrezzato per poter aprire dei reparti nuovi. Arrivano tanti tanti casi. Abbiamo diviso in una parte pulita e una parte sporca tutta la struttura. Tutti stanno mettendo un grande impegno per l'urgenza. Cerchiamo di alternarci per non fare tutto il turno di otto ore vestiti con le protezioni".

"Ci sono anche giovani chiaramente. Pochi i casi per ora tra i giovanissimi, sotto i 18 anni. Non c'è l'impatto del virus che troviamo nella popolazione adulta", conclude Lorenzo Norsa.

TUTTE LE ULTIME NOTIZIE SU MEDIASET PLAY MAGAZINE
13 marzo 2020
Copyright © 1999-2020 RTI S.p.A. Business Digital – P.Iva 03976881007 – Tutti i diritti riservati – Per la pubblicità Mediamond S.p.a. RTI spa, Gruppo Mediaset – Sede legale: 00187 Roma Largo del Nazareno 8 – Cap. Soc. € 500.000.007,00 int. vers. – Registro delle Imprese di Roma, C.F.06921720154