VIRUS

Coronavirus, l'italiana a Wuhan: "Una città fantasma"

In collegamento con Mattino Cinque Roberta Menin, ristoratrice italiana che vive nella città da cui si è diffuso il virus influenzale cinese

Condividi
"Siamo tutti barricati in casa, la città è stata isolata. Da stamattina sono state prese ulteriori misure: hanno diviso in tre parti la città e le hanno isolate, hanno chiuso i tunnel per evitare che la genti si sposti. È tutto chiuso, una situazione mai vista prima". In collegamento con Mattino Cinque da Wuhan, la ristoratrice italiana Roberta Menin spiega qual è la situazione nelle città cinese da cui si è diffuso il coronavirus.

"Anche chi ha vissuto la Sars nel 2003 dice che non furono prese misure del genere, ed è positivo", spiega la donna, "ma è una città fantasma, non c'è nessuno in giro".

TUTTE LE ULTIME NOTIZIE SU MEDIASET PLAY MAGAZINE
24 gennaio 2020
Copyright © 1999-2020 RTI S.p.A. Business Digital – P.Iva 03976881007 – Tutti i diritti riservati – Per la pubblicità Mediamond S.p.a. RTI spa, Gruppo Mediaset – Sede legale: 00187 Roma Largo del Nazareno 8 – Cap. Soc. € 500.000.007,00 int. vers. – Registro delle Imprese di Roma, C.F.06921720154