SALUTE

Coronavirus, Giulio Gallera: "Rischiamo di rimanere senza materiale"

L'assessore al Welfare della Lombardia interviene in collegamento a Mattino Cinque dopo le polemiche con la Protezione civile sui dispositivi per il personale sanitario

Condividi
Il materiale sanitario necessario per affrontare l'emergenza coronavirus in Lombardia rischia di finire ogni giorno. Lo ribadisce l'assessore regionale al Welfare Giulio Gallera, in collegamento con Mattino Cinque. "Stiamo reggendo da ormai 25 giorni, nessuno immaginava un'ondata così veloce e ampia, che travolgesse in questra maniera tanti presidi ospedalieri. Stiamo reggendo, ma è chiaro che lo facciamo con una fatica estrema", le parole dell'avvocato 50enne.

"C'è il problema dei presìdi, avevamo scorte per una gestione ordinaria, ne abbiamo acquistati 2,5 milioni e mezzo, 500mila sono arrivati dalla Protezione civile, ma recuperare sul mercato tutto questo materiale non è semplice: ogni giorno si rischia di rimanere senza", aggiunge Gallera, riferendosi alle difficoltà di reperire mascherine e altro materiale per proteggere medici e infermieri.

TUTTE LE ULTIME NOTIZIE SU MEDIASET PLAY MAGAZINE
16 marzo 2020
Copyright © 1999-2020 RTI S.p.A. Business Digital – P.Iva 03976881007 – Tutti i diritti riservati – Per la pubblicità Mediamond S.p.a. RTI spa, Gruppo Mediaset – Sede legale: 00187 Roma Largo del Nazareno 8 – Cap. Soc. € 500.000.007,00 int. vers. – Registro delle Imprese di Roma, C.F.06921720154