POLITICA

Coronavirus, Giulio Gallera: "Mascherine? Nessuno scontro istituzionale"

L'assessore al Welfare della regione Lombardia difende la scelta di rendere obbligatori i dispositivi di protezione sul proprio territorio

Condividi
"L'ordinanza sulle mascherine noi l'abbiamo comunicata e in qualche modo condivisa con il presidente del Consilgio e tutti gli altri governatori venerdì, non c'è scontro istituzionale. Noi dovremmo abituarci a utilizzare la mascherina, o altro strumento di protezione, da qui ai prossimi mesi: questo virus non scompare, stiamo cercando di soffocarlo". L'assessore al Welfare della regione Lombardia Giulio Gallera, in collegamento con Mattino Cinque, difende la scelta di rendere obbligatori i dispositivi sul territorio.

"Noi dobbiamo essere sempre molto concentrati. Non potremo stare chiusi in casa a vita, riteniamo che almeno 2-3 settimane ancora questo sacrificio vada fatto per spegnerlo", aggiunge l'assessore, "ma poi dovremo usare quegli accorgimenti per evitare che si ricominci con i focolai e la diffusione vorticosa".

TUTTE LE ULTIME NOTIZIE SU MEDIASET PLAY MAGAZINE
06 aprile 2020
Copyright © 1999-2020 RTI S.p.A. Business Digital – P.Iva 03976881007 – Tutti i diritti riservati – Per la pubblicità Mediamond S.p.a. RTI spa, Gruppo Mediaset – Sede legale: 00187 Roma Largo del Nazareno 8 – Cap. Soc. € 500.000.007,00 int. vers. – Registro delle Imprese di Roma, C.F.06921720154