POLITICA

Coronavirus, Giorgio Gori: "Avevamo bisogno di un segnale più forte"

A Mattino Cinque interviene il sindaco di Bergamo: "Altre zone d'Italia si organizzino per tempo"

Condividi
"Bergamo è una città deserta e credo ci sia più consapevolezza, dopo il lavoro informativo e il richiamo alla responsabilità". Così interviene il sindaco di Bergamo Giorgio Gori a Mattino Cinque, dopo l'adozione delle misure del governo per contenere il contagio da coronavirus in Italia.

Il primo cittadino sottolinea come in Lombardia sarebbe stato necessario essere ancora più fermi: "Avevamo bisogno di un segnale ancora più forte, ora gli imprenditori tengano in sicurezza i lavoratori con smart working, permessi e ferie". Gori parla anche sulla situazione degli ospedali: "Un enorme sforzo della sanità lombarda, accade però che pazienti anziani non vengano intubati".

TUTTE LE ULTIME NOTIZIE SU MEDIASET PLAY MAGAZINE
12 marzo 2020
Copyright © 1999-2020 RTI S.p.A. Business Digital – P.Iva 03976881007 – Tutti i diritti riservati – Per la pubblicità Mediamond S.p.a. RTI spa, Gruppo Mediaset – Sede legale: 00187 Roma Largo del Nazareno 8 – Cap. Soc. € 500.000.007,00 int. vers. – Registro delle Imprese di Roma, C.F.06921720154