ECONOMIA

Coronavirus, Antonio Misiani: "Fino a 25mila euro i prestiti vanno sempre erogati"

Il viceministro dell'Economia e delle Finanze, in collegamento con Mattino Cinque, chiarisce le responsabilità delle banche previste nei decreti per l'emergenza coronavirus

Condividi
"Accanto alle criticità, ci sono anche storie di cittadini che hanno ricevuto il prestito in 48-72 ore. Anche perché non c'è valutazione di merito di credito fino a 25mila euro: è un finanziamento sostanzialmente automatico, con garanzia statale al 100 per cento". In merito a quanto previsto nel decreto liquidità e le altre misure per fronteggiare l'emergenza coronavirus, Antonio Misiani spiega quali sono le responsabilità delle banche.

Secondo il segretario nazionale della Federazione Autonoma Banchieri Italiani Lando Maria Sileoni però, alcune banche stanno facendo la valutazione di merito creditizio prima di erogare il prestito. "È contro la legge, lo dice anche una circolare interna della Fabi", ribadisce il viceministro dell'Economia e delle Finanze, "ci stanno marciando, è un atteggiamento inaccettabile".

TUTTE LE ULTIME NOTIZIE SU MEDIASET PLAY MAGAZINE
05 maggio 2020
Copyright © 1999-2020 RTI S.p.A. Business Digital – P.Iva 03976881007 – Tutti i diritti riservati – Per la pubblicità Mediamond S.p.a. RTI spa, Gruppo Mediaset – Sede legale: 00187 Roma Largo del Nazareno 8 – Cap. Soc. € 500.000.007,00 int. vers. – Registro delle Imprese di Roma, C.F.06921720154