MATTINO CINQUE

Bus dato alle fiamme a Milano, la telefonata choc dello studente

A Mattino Cinque l’audio di un ragazzo che è riuscito a parlare con i genitori

Condividi
“Mamma aiutami, aiutami, ci stanno uccidendo”. Sono parole disperate quelle di uno dei ragazzini a bordo dell’autobus dirottato e dato alle fiamme a San Donato, nel milanese, mandato in onda a Mattino Cinque. Con il cellulare ha chiamato la madre provando a dare l’allarme: “Ci stanno portando via, non sappiamo dove stiamo andando, siamo sulla tangenziale”.

La madre sembra prima pensare a uno scherzo, poi si sentono rumori confusi. Lo studente della scuola di Crema dà anche un’informazione poi rivelatasi, fortunatamente, errata: “Il nostro prof è morto” dice, quando vede le fiamme.

Ma è solo uno dei ragazzi che sono riusciti a telefonare per chiedere soccorsi, ed è stata proprio questa la salvezza dei 51 studenti a bordo dell’autobus. Tra loro anche quello che viene chiamato “eroe ragazzino”, di origini egiziane, che per primo è riuscito a trattenere il telefono mentre l’attentatore li raccoglieva e a chiamare il padre.

TUTTE LE ULTIME NOTIZIE SU MEDIASET PLAY MAGAZINE
21 marzo 2019
Copyright © 1999-2020 RTI S.p.A. Business Digital – P.Iva 03976881007 – Tutti i diritti riservati – Per la pubblicità Mediamond S.p.a. RTI spa, Gruppo Mediaset – Sede legale: 00187 Roma Largo del Nazareno 8 – Cap. Soc. € 500.000.007,00 int. vers. – Registro delle Imprese di Roma, C.F.06921720154