CRONACA

Brescia, il marito tentò di ucciderla: "Ora è a casa, lo abbiamo perdonato"

A Mattino Cinque le parole della donna che lo scorso luglio venne presa a martellate dal coniuge insieme alla figlia

Condividi
"Mio marito è a casa perché l’abbiamo perdonato. Non nutriamo nessun rancore nei suoi confronti e non ci sentiamo in pericolo". Queste le parole a Mattino Cinque della donna di Coccaglio, in provincia di Brescia, che ha riaccolto il coniuge dopo che questo ha cercato di uccidere lei e la figlia a martellate.

"Sono contenta, noi siamo sempre andati d’accordo e vogliamo ricominciare", spiega la moglie dell’uomo che ha patteggiato una condanna a quattro anni e sei mesi e che sconterà gli arresti domiciliari nella stessa palazzina teatro del tentato omicidio, ma non nello stesso appartamento. Vitale, come ricorda il servizio della trasmissione condotta da Federica Panicucci, aveva pianificato di uccidere la famiglia e poi dar fuoco alla casa per i troppi debiti.

TUTTE LE ULTIME NOTIZIE SU MEDIASET PLAY MAGAZINE
23 ottobre 2019
Copyright © 1999-2018 RTI S.p.A. Business Digital – P.Iva 03976881007 – Tutti i diritti riservati – Per la pubblicità Mediamond S.p.a. RTI spa, Gruppo Mediaset – Sede legale: 00187 Roma Largo del Nazareno 8 – Cap. Soc. € 500.000.007,00 int. vers. – Registro delle Imprese di Roma, C.F.06921720154