cronaca

Alda D’Eusanio: “Io truffata, le vittime non sono tutelate”

A Mattino Cinque la giornalista torna sulla sua vicenda parlando dell’allarme sicurezza

Condividi
“Io non sono per uno Stato di polizia, ma per uno Stato in cui i cittadini devono sentirsi protetti”. Così Alda D’Eusanio a Mattino Cinque parlando dell’allarme sicurezza ormai diffuso nelle nostre città.

La giornalista torna poi sulla sua vicenda personale. “Siamo in un Paese in cui le leggi proteggono di più chi le vìola invece di chi la osserva. Io sono stata truffata di 357 mila euro da un avvocato che è stato condannato in primo grado. Questo signore continua tranquillamente a fare quello che ha fatto a me e viene anche tutelato dall’ordine degli avvocati”.

Poi l’amara conclusione della giornalista: “Fra me e lui sono io l’imbecille. Io mi sono fatta truffare, non è lui che è il delinquente”.

TUTTE LE ULTIME NOTIZIE SU MEDIASET PLAY MAGAZINE
17 gennaio 2020
Copyright © 1999-2020 RTI S.p.A. Business Digital – P.Iva 03976881007 – Tutti i diritti riservati – Per la pubblicità Mediamond S.p.a. RTI spa, Gruppo Mediaset – Sede legale: 00187 Roma Largo del Nazareno 8 – Cap. Soc. € 500.000.007,00 int. vers. – Registro delle Imprese di Roma, C.F.06921720154