MATTINO CINQUE

Agguato a Napoli, migliorano le condizioni di Noemi

Intanto il presunto killer si difende: “Non sono stato io”

Condividi
Migliorano le condizioni della piccola Noemi, la bambina di tre anni ferita a Napoli durante un agguato di camorra.

La bambina si è risvegliata venerdì mattina e sta meglio, è ancora sedata, ma in maniera differente rispetto al precedente coma farmacologico. La prognosi rimane comunque riservata, perché ciò che è successo, soprattutto per una bimba di quell’età, è molto grave e ha avuto un grosso impatto a livello fisico, ma ora respira autonomamente.

“Questa è la notizia più positiva – spiega Guglielmo Mastroianni, inviato di Mattino Cinque – perché era stata colpita proprio ai polmoni”. C’è dunque un cauto ottimismo.

Intanto l’accusato si difende: “Non sono stato io”, ma le testimonianze contro di lui sono molte.

TUTTE LE ULTIME NOTIZIE SU MEDIASET PLAY MAGAZINE
13 maggio 2019
Copyright © 1999-2020 RTI S.p.A. Business Digital – P.Iva 03976881007 – Tutti i diritti riservati – Per la pubblicità Mediamond S.p.a. RTI spa, Gruppo Mediaset – Sede legale: 00187 Roma Largo del Nazareno 8 – Cap. Soc. € 500.000.007,00 int. vers. – Registro delle Imprese di Roma, C.F.06921720154