LE SCUSE

Vittorio Sgarbi chiede scusa a Barbara d’Urso: “Un grande equivoco, mi dispiace”

Dopo l'acceso scontro avvenuto a Live, Vittorio Sgarbi torna in studio per un chiarimento con Barbara d'Urso

Condividi
A Live-Non è la d'Urso, Vittorio Sgarbi torna in studio con un mazzo di rose rosse dopo un acceso scontro avuto con Barbara d'Urso. Il critico d'arte aveva iniziato a insultare la conduttrice nella puntata di domenica 23 febbraio, durante una discussione su La Pupa e il secchione e viceversa. La conduttrice lo aveva interrotto, invitandolo ad abbandonare la trasmissione.

“Le rose potrebbero creare un equivoco perché sono rosse. Avevo pensato di fare una discussione tra me e te sul concetto di raccomandazione. È anche nobile e giusta. La raccomandazione non è legata per forza a un evento negativo. Per me è un equivoco", sono le prime parole del chiarimento di Vittorio Sgarbi nei confronti della conduttrice. "Siamo stati l’unico argomento per raccontare una cosa diversa rispetto alla tragedia. L’unico argomento oltre al Coronavirus eravamo io e te", ironizza il critico che aggiunge, "Credo che la cosa più sbagliata che potevo fare era andarmene. È stato un grande equivoco, mi dispiace. Mi dispiace di averti turbato. Raccomandare una cosa buona non è giusto, è doveroso. Bisogna farlo”.

Barbara d'Urso accetta le scuse di Vittorio Sgarbi, ma ci tiene a specificare: “Accetto le rose. Comprendo la tua interessante descrizione della parola raccomandata. Per me la parola raccomandata ha un significato ben preciso, vuol dire fai in modo che. Io ho vissuto tutta la vita combattendo questa parola, lottando per la meritocrazia. A me questa parola ferisce, tu hai reagito in maniera molto violenta nei confronti di una donna. Un uomo colto deve essere sempre molto gentile".

TUTTE LE ULTIME NOTIZIE SU MEDIASET PLAY MAGAZINE
01 marzo 2020
Copyright © 1999-2020 RTI S.p.A. Business Digital – P.Iva 03976881007 – Tutti i diritti riservati – Per la pubblicità Mediamond S.p.a. RTI spa, Gruppo Mediaset – Sede legale: 00187 Roma Largo del Nazareno 8 – Cap. Soc. € 500.000.007,00 int. vers. – Registro delle Imprese di Roma, C.F.06921720154